AMARCORD: Genoa-Napoli

Il Napoli torna in casa Genoa dove ha vinto le tre ultime volte; il 2-3 della stagione 2017/18 con Mertens autore di una tripletta a ribaltare il vantaggio di Taarabt; il belga portò il Napoli sul 3-1, i rossoblù accorciarono le distanze con Izzo sfiorando poi il 3-3 con una girata di Lapadula. Non meno rocambolesco l’1-2 dell’11 novembre 2018 ottenuto in rimonta; padroni di casa avanti con Kouamé, raggiunti da Fabian Ruiz e ribaltati a 3’ dalla fine dall’autorete di Biraschi. La scorsa stagione la gara si è disputata l’8 luglio ed ha visto gli azzurri passare con identico punteggio: rete di Mertens nel recupero del primo tempo dopo che, nei primi minuti, l’arbitro Mariani aveva annullato ricorrendo al VAR la rete di Elmas viziata da un precedente fallo di mano di Manolas. I rossoblù pareggiano con Goldaniga che svetta di testa su tiro dalla bandierina ma poi soccombono al 65° con la rete di Lozano. Tale filotto di vittorie è stato preceduto da due incontri chiusi a reti inviolate; clamoroso lo 0-0 del 1° novembre 2015 per le occasioni fallite e la giornata di grazia di Perin. L’ultima affermazione risaliva all’esordio della stagione 2014/15 e fu un 2-1 realizzato in pieno recupero dall’olandese De Guzman, al suo esordio in maglia azzurra, prima di lui  Callejon e l’1-1 di Pinilla. Tra Genoa e Napoli non finiva in parità dal 2007 ossia l’ultimo anno di Serie B per i due club. Sfida che capitò all’ultima giornata, si chiuse sullo 0-0 con grande festa per la promozione di entrambe le compagini.

Vittoria Genoa con Sculli e Borriello, 2-0 nel febbraio 2008. Il 5 ottobre dello stesso anno azzurri in vantaggio con Lavezzi ma rimontati 3-1 con Papasthatopoulos, Palladino e Milito prima del definitivo 3-2 di Denis.

Altra rimonta nel settembre del 2009 quando il Napoli in gol con Hamsik fu travolto 4-1 da un Genoa che giocò in dieci più di metà gara per l’espulsione di Criscito. In dieci anche il Napoli dalla fine del primo tempo, espuso Campagnaro e rigore dell’1-1 trasformato da Floccari. Mesto portò in vantaggio il Grifone, poi contropiede vincente di Crespo ed un secondo rigore messo a segno d Kharja. Parentesi vittoriosa del Napoli con Hamsik, 0-1, il 12 dicembre 2010.

Nel 2012 il Genoa tornò vittorioso ma fu il Napoli a sfiorare una clamorosa rimonta; i liguri dominarono portandosi sul 3-0, Gilardino e doppietta di Palacio, ma a metà ripresa tirarono i remi in barca. I partenopei si svegliarono con Cavani e Lavezzi e nel giro di tre minuti, 80° e 82°, si portarono sul 3-2 tenendo in apprensione il pubblico di Marassi.

Secondo successo del Napoli nella stagione 2012-13; anche qui Genoa in vantaggio due volte con Immobile e Bertolacci e due volte raggiunto prima da Mesto poi da Cavani. Al 90° il vantaggio di Hamsik poi il 4-2 di Insigne su contropiede al 94° mentre un anno dopo, 28 settembre 2013, fu una doppietta di Pandev a regalare la vittoria al Ciuccio: Grifone regolato in soli undici minuti.

Bilancio più azzurro per quanto concerne gli incontri in serie B; 1-1 nell’aprile del ’99, rossoblù in gol con Nappi pareggio del russo Shalimov, Napoli vittorioso 0-1 nel gennaio del 2000 per la marcatura di Lucenti e 0-2 nella prima giornata della stagione 2001-02 con doppietta di Stellone. Genoa vittorioso solo nella stagione 2002-03 per 3-1.

Antonio Gagliardi

Commenti