Napoli: stamane esami strumentali per Lozano, il messicano rischia un mese di stop

La tegola infortuni e covid sembra accanirsi contro il Napoli e Gattuso, che oggi è in ansia per conoscere la situazione della distorsione subita da Lozano, nel finale contro la Juventus, sabato scorso al Maradona. Stamattina l’attaccante messicano dovrà  sottoporsi  agli esami strumentali, per approfondire il fastidio e stilare una diagnosi precisa. Stando ai rumors non trapela ottimismo sui tempi di recupero del forte calciatore azzurro.  Si vocifera uno stop di almeno quattro settimane. Una notizia che ovviamente non fa piacere al tecnico calabrese e ai tifosi partenopei, specialmente in un momento così pieno di impegni che potrebbero decidere la stagione.  Alle porte, infatti, c’è il match di andata di Europa League contro il Granata, quindi domenica prossima l’Atalanta, a Bergamo, poi il 25 la partita di ritorno a Fuorigrotta con gli spagnoli, tre giorni dopo, a concludere questo intasatissimo mese di febbraio, ci sarà il derby campano con i giallorossi del Benevento allo stadio Diego Armando Maradona, mentre il 3 marzo sarà di nuovo campionato con il turno infrasettimanale della 25esima giornata in cui il Napoli dovrà recarsi a Reggio Emilia per la sfida con il Sassuolo. Un tour de force atroce con gli uomini contati in virtù delle tante assenze: Si spera nel frattempo di recuperare a breve, almeno Koulibaly e Mertens due uomini cardini della formazione di Gattuso. Inoltre c’è da fare i conti anche con l’infortunio di Ospina che, prima dell’inizio della partita con i bianconeri, ha dovuto dare forfait lasciando il posto a Merert che si è poi rivelato il migliore in campo. Infine come se non  bastasse Lorenzo Insigne, ieri, ha accusato un lieve affaticamento muscolare che dovrà essere valutato attentamente dallo staff medico societario. Insomma piove sul bagnato!

Commenti