Gli interventi di Antonio Floro Flores, Mirko Savini e Carlo Laudisa a Radio Crc

Floro Flores a Radio Crc: “Insigne e Gattuso con gli attributi, Napoli li sostenga. Ecco perché a Granada ho inciso poco”

Ad ‘Arena Maradona su Radio Crc è intervenuto Antonio Floro Flores, ex attaccante di Napoli e Granada impegnate domani nello scontro in Spagna nell’andata dei 16esimi di finale di Europa League. “Sarà una grande partita – ha detto Floro Flores a Radio Crc – peccato che non ci sia il pubblico sugli spalti. Granada è calda ed appassionata di calcio proprio come Napoli. E’ una bellissima città. Purtroppo io non mi ambientai. I miei figli erano troppo piccoli. L’unico ricordo che conservo riguarda il fatto che mio cognato ha sposato una spagnola, regalandoci una bellissima nipote”. Nel caso giocasse ancora, Floro Flores farebbe comodo al Napoli, visti i tanti infortuni anche in attacco. “C’è Osimhen – ha detto Floro Flores – nel caso ci fosse bisogno di sostituirlo al centro dell’attacco, Gattuso saprebbe inventarsi qualcosa. Io proverei Zielinski, che per me è un giocatore universale. Anche Politano e Insigne, all’occorrenza, possono agire da centravanti”. A proposito di Insigne, Floro Flores ha sottolineato “I grandi attributi del capitano. Andare sul dischetto dopo l’errore in Supercoppa non era facile. Lorenzo l’ha fatto e ha addirittura segnato il gol vittoria contro la Juventus. I napoletani dovrebbero sostenerlo di più”. Stesso discorso per Gattuso. “Si sta rendendo protagonista di un lavoro incredibile – ha detto Floro Flores a Radio Crc – eppure viene criticato lo stesso. E’ un uomo vero. Purtroppo credo che a fine stagione andrà via, perché non penso che abbia gradito il trattamento che gli hanno riservato”.

Savini a Radio Crc: “Spesso le tante assenze ricompattato il gruppo. Europa League da affrontare col piglio giusto”

Nel corso di ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Mirko Savini, ex difensore del Napoli. “Quella di domani in Spagna sarà una gara importante – ha detto Savini a Radio Crc – peccato che il Napoli abbia così tanti assenti. Però, paradossalmente, a volte tutte queste defezioni possono ricompattare il gruppo ancora di più. Spero che succeda anche al Napoli”. Anche perché “L’Europa League è una competizione da tenere in grande considerazione – ha detto Savini a Radio Crc – ci sono squadre importanti come Tottenham, United, Arsenal e Ajax. Spesso le italiane la snobbano, perché non è agevole giocare di giovedì sera. Però penso che il Napoli abbia le carte in regola per andare avanti il più possibile”. Anche Savini, come altri, ha sottolineato il lavoro di Gattuso. “La sua mano si vede – ha detto – d’altra parte è lì da un anno e mezzo. Anche a me piace il 4-2-3-1, mi auguro che possa dare altre soddisfazioni al Napoli per l’accesso alla Champions. Per quanto riguarda lo scudetto, credo che adesso sia l’Inter la squadra da battere”.

Laudisa a Radio Crc: “Gattuso-Napoli, partita ancora aperta. Non è scontato l’addio di Fabian Ruiz in estate”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Carlo Laudisa, giornalista della Gazzetta dello Sport. “Penso che quella relativa alla conferma di Gattuso sia ancora una partita aperta – ha detto Laudisa a Radio Crc – ovviamente tutto dipenderà dai risultati. Però, nel caso il Napoli si comportasse bene nel prosieguo della stagione, non sarebbe esclusa una conferma di Gattuso anche per l’anno prossimo”. Secondo Laudisa “I destini di Gattuso e Giuntoli non sono legati tra loro. Quella relativa al ds è una situazione diversa. Ricordiamo che Giuntoli lavora anche come supervisore delle scelte del Bari, dove la famiglia De Laurentiis sta incontrando qualche difficoltà di troppo. Tornando a Giuntoli, per il ds andranno fatti ragionamenti molto più ampi”. Rinviati anche quelli relativi a Fabian Ruiz. “La sua cessione dipenderà dalle offerte che arriveranno in estate – ha detto Laudisa a Radio Crc – Fabian Ruiz è sempre stato un giocatore molto apprezzato. Ma il Covid ha cambiato gli scenari e il Napoli non ha bisogno di vendere per fare cassa”.

Commenti