LE INTERVISTE – Gattuso: “Potevamo fargli male, siamo stati imprecisi. Questo è lo spirito giusto, abbiamo macinato gioco”

“Dobbiamo essere più precisi, dobbiamo rivedere l’approccio alla partita ma per come siamo messi e per quello che abbiamo fatto meritavamo qualcosa in più. La priorità in questo momento è recuperare i giocatori, siamo dieci contati. Abbiamo perso anche Politano. Passare o non passare, ma dove si va se siamo in 10 giocatori?” E’ il pensiero di Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli che ai microfoni di ‘Sky’ ha così commentato la sconfitta del Granada. “Nel calcio non c’è fato o destino, loro hanno impostato la partita sulla nostra sinistra e noi siamo stati dei polli. Osimhen? 93 giorni non sono pochi, gioca ancora con una fasciatura e non è al 100%. Deve trovare continuità e brillantezza per esprimere il suo gioco, in questo momento ha tante pause e non riesce a esprimere il suo gioco. Ma il problema non è solo Osimhen, oggi potevamo fare di più in zona gol ma io lo spirito l’ho visto”.

In questo Napoli manca un Gattuso in campo.
“Ci sta, ci deprimiamo. Siamo sempre lì a pensare l’errore e lo dicevo anche a Elmas, ha sbagliato 2-3 volte e si deprime. Noi tante volte siamo lì a rimarcare questo. E’ un qualcosa che si può e si deve migliorare”.

Vi manca continuità?
“Se una squadra non sta bene fisicamente non tiene il Granada nella sua metà campo, abbiamo macinato gioco e creato nel secondo tempo. Quando vai sotto di due gol è difficile e in questo momento il problema non è la condizione fisica. Il problema è che quando prendi due gol vai in difficoltà e stiamo subendo gol che prima non prendevamo”.

Chi potrà recuperare per il ritorno?
“Non lo so, domani faremo la conta. Posso solo assicurare che non è facile, noi in questo momento dobbiamo pensare a chi mettere in campo. Dobbiamo provarci, ma se non si recuperano i giocatori è difficile. Politano? Ha male al costato, non riesce a respirare bene. Ci mancano dieci giocatori…”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu