LE PAGELLE – Disastro Politano, Lobotka ha qualità (ben) nascoste

Meret 6 – Nel finale una sua parata evita il terzo gol, ma non è perfetto sulla rete di Kennedy.

Di Lorenzo 5 – Spinge molto, seppur con poco profitto, ma nel primo tempo dalle sue parti passa chiunque.

Rraahmani 5 – Indecisioni difensive frequenti, la più palese in occasione del raddoppio del Granada, quando non si allarga tempestivamente su Kennedy e non va a contrasto con decisione.

Maksimovic 5 – Condivide con il compagno di reparto non poche imprecisioni in chiusura. Appare sempre in affanno, anche quando riesce in qualche chiusura.

Mario Rui 5 – Alterna nervosismo e sufficienza nelle giocate, come quasi sempre.

Fabiàn Ruiz 6 – Lo avevamo lasciato come uno dei problemi più evidenti della squadra un mese fa, lo ritroviamo come uno dei meno peggio, sintomo di quanti progressi abbia fatto il gioco di Gattuso negli ultimi tempi…

Lobotka 4 – Sono due anni che ci si chiede quali utili caratteristiche abbia intravisto in lui Giuntoli al momento del suo acquisto. Evidentemente avrà qualità nascoste…molto bene.
(Bakayoko 5 – In campo giusto il tempo di sbagliare qualche verticalizzazione…)

Elmas 5 – Al centro come a destra, sembra molto confuso e disorientato. Anni a vagare per il campo alla ricerca di una posizione adeguata non stanno facendo bene alla sua crescita.

Politano 4.5 – Quando non ci sono praticamente sostituti e ciononostante vieni cambiato nell’intervallo, è un chiaro segnale che nella tua prestazione qualcosa è andato storto. Disarmante la puntualità con cui perde palloni sanguinosi dopo maldestri tentativi di dribbling. Lozano, ci manchi già!
(Zielinski 5 – La speranza che tiri fuori una giocata dal cilindro accompagna ogni sua iniziativa. Ma niente, ultimamente non ne indovina una.)

Osimhen 5 – Semmai qualcuno vi chiedesse come spendereste 80 (o 50, che siano) milioni, sappiate che “compro Osimhen” potrebbe non rivelarsi la risposta più sensata. Il nigeriano si batte e si sbatte, per carità, ma i movimenti e l’attitudine non sembrano quelle del giocatore che ti cambia le partite. Migliorerà, speriamo…

Insigne 5.5 – Il mediano sinistro lo fa pure abbastanza bene, gli va concesso, ma lì davanti incide davvero poco. E’ uno dei paradossi del gioco di Gattuso, in cui i terzini attaccano e le ali devono rincorrere gli esterni avversari in difesa.

Commenti