Gli interventi di Umberto Chiariello, Nino Simeone e Franco Colomba a Calcio Napoli 24 Live

Il giornalista di Canale 21 Umberto Chiariello è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Ho programmato una visita dall’oculista, leggo che il Napoli ha sfiorato il gol molte volte ma in realtà non è così. Aspettiamo il ritorno col Granada ed il match col Benevento per fare bilanci, il Napoli non dà alcuna garanzia in negativo o in positivo: con la Juventus s’è giocato male e non s’è tirato in porta, per definizione si gioca così. Con la Juventus s’è creato un nuovo dogma nel calcio: vincere senza tirare in porta o azioni da gol, e nemmeno ieri ci sono state occasioni chiarissime. Si può dire di tutto su Gattuso, ma io guardo i fatti: nelle ultime quattro partite sono state create due palle gol in tutto. Se questo è calcio, ditemelo voi: per me è rugby, per come giochiamo noi all’indietro siamo imbattibili e puntiamo al Sei Nazioni.

Abbiamo pagato Maksimovic 25 milioni grazie a mister Giuntoli, s’è fatto mettere la palla dietro al cozzetto da un 38enne come Molina. Se vogliamo uscire dalle bugie, il Napoli ha giocato con la squadra per dieci-undicesimi che avrebbe giocato comunque: al massimo Ospina al posto di Meret, ieri sono mancati Lozano e Koulibaly. Il turnover di centrocampo è stato normale, giusto che giochino tutti: il Napoli delle tante assenze, ieri, di chi mancava? Di Lozano e Koulibaly, ma possono determinare lo sfacelo di una squadra che tira negli ultimi minuti? In campo c’erano 300mln potenziali, il Granada ne schierava meno di 100.

Mazzarri, Benitez e Sarri per anni parlavano di miracoli fatti con gli uomini a disposizione: però poi si perdeva col Dnipro, allora il discorso vale solo quando si fa bene? Se il Napoli perde col Granada che vale tre volte di meno, ci poniamo domande?

Questa squadra con la Juventus ha ritrovato una anima? Ha mostrato di avere un minimo di encefalogramma non piatto? Ieri sarebbe uscito piatto. Col Torino pensavo arrivasse un giudice con il certificato di morte apparente, era una squadra senza vita e senza anima: m’è rimasta impressa, c’erano undici sbandati in campo che guardavano nel vuoto.

Avrei cambiato la guida tecnica prima di Natale, l’uomo Gattuso si fa apprezzare dalla squadra e se tutti sono favorevoli, si vada avanti. Ieri però siamo tornati ad una squadra morta, venti minuti di tocchi orizzontali e loro invece tre azioni e due gol.

Meret? Chi dice che abbia colpe sul secondo gol non capisce di calcio, non vale il massacro che sto leggendo e che lo assimila ad un bidone.

Il Granada avrebbe meritato il 3-0, ho chiuso la tv quando Gattuso parla di meritare il 2-1: mi sentivo preso in giro.

Io sarò un cronista di provincia, ma come fa a spiegarmi di meritare di più quando non tiri in porta?”

Il consigliere del Comune di Napoli Nino Simeone è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Granada-Napoli? Veleno allo stato puro, non c’è più mentalità o una squadra in campo: si fanno le signorine e si gioca di fioretto, tutti questi ‘vuommechi’ in mezzo al campo fanno ridere! Ci sarebbero da dire tante cose, i calciatori li abbiamo e abbiamo gli infortunati: la vedo complicata, se non scendono in campo i senatori è meglio dare soddisfazioni e far giocare i ragazzi della Primavera. I tifosi non se lo meritano, il Granada non è uno squadrone.

Mi fa malissimo vedere mio figlio che piange ogni volta che il Napoli perdere, non è bello vederlo arrabbiarsi: evidentemente non è un problema solo di noi adulti, se un ragazzino si accorge che c’è qualcosa che non va. Ho visto delle signorine in campo, a questo punto mettiamo anche il tutù a chi scende sul terreno di gioco.

La questione della statua Maradona? Ho saputo di questa situazione, m’è dispiaciuto per l’assessore che conosco. Mi interessa però l’eventuale pressione che possano aver subito, ma chi è in questa città che non subisce pressioni? Bisogna capire bene di questa ipotesi di reato, a me è capitato per una questione di illuminazione stradale ed ho avuto 500 telefonate (ride, ndr). Saranno gli assessori a giustificare le ipotesi degli inquirenti, spero si faccia presto altrimenti si blocca tutto anche per la questione relativa al Museo per Diego.

Museo? Sta succedendo ciò che non doveva accadere, al San Paolo c’è questo deposito dei cimeli dei cittadini e non va bene: ne chiederò conto in Consiglio Comunale, per capire come ci si sta muovendo. Se il Comune non lo sapesse fare, lo facesse fare a De Laurentiis o indicesse un bando: non perdiamo quest’altra opportunità per farci giudicare negativamente”

L’ex allenatore del Napoli Franco Colomba è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

Il Napoli non è sceso in campo ieri contro il Granada? Non mi aspettavo una prestazione opaca, credevo che la squadra avrebbe cercato una manovra meno lenta rispetto a quella proposta. È un Napoli che appare stanco fisicamente, anche per via delle assenze.

Osimhen mi sta deludendo, ha tutte le attenuanti ma deve ritrovarsi in fretta per dare quella profondità che gli altri azzurri non riescono a dare: mi dà l’idea di essere poco evoluto a livello tattico, sul come stare in campo. È più istintivo, non è continuo nel rendimento all’interno del gioco della squadra. Gli Insigne e i Fabian sono abituati ad avere giocatori che si muovono con i tempi giusti, lui invece improvvisa un po’ e forse i tre mesi persi si fanno sentire.

Atalanta? Le coppe influiscono, può fare la differenza: è anche vero che il Napoli attuale non sia quello migliore e ciò mi lascia dubbioso su ciò che può accadere. Magari l’Atalanta avrà la testa alla Champions League al Real Madrid, vediamo come andrà a finire”.

Fonte: CalcioNapoli24

Commenti