595 minuti giocati e 0 goal: è Destro l’attaccante più deludente della Serie A, fin qui. Ancora a secco anche Ciofani, Callejon, Bernardeschi, Palacio, Pandev e Mandzukic.

8 partite senza nemmeno un goal all’attivo iniziano ad essere tanti. Specialmente per chi di goal si nutre per vivere e, a maggior ragione, per chi le 8 gare le ha giocate tutte, o quasi.

Tanti sono gli attaccanti ancora a secco di reti in Serie A, ma alcuni di loro hanno la parziale attenuante di non aver giocato con continuità. E’ il caso di Ljajic, in campo per appena 59 minuti, ma anche dei variCerci, Lasagna, Mbakogu, Cassano e Belotti. Molti di loro, Ljajic e Belotti su tutti, hanno generato “aste selvagge” al fantacalcio e probabilmente nessuno di loro si aspettava di assistere a questo avvio di stagione così sottotono. Tuttavia, almeno per loro, vale l’alibi dello scarso impiego.

Diverso, e sicuramente più inquietante, è il dato relativo a tanti altri attaccante della massima serie. Mattia Destro, in primis. In campo per ben 595‘, l’attaccante del Bologna non è mai riuscito a trovare la via del goal, divorandosi anche alcune ghiotte occasioni. Fin qui è stato lui l’attaccante più deludente: tra quelli ancora a secco, infatti, nessuno ha giocato così tanto.

Non brillantissimo nemmeno l’avvio di stagione di Ciofani che, a differenza del compagno Dionisi, non è ancora riuscito a regalarsi la prima gioia in massima serie. Nel Napoli che segna e diverte, c’è chi sorride soltanto a metà: è il caso di Josè Maria Callejon, ancora mai a segno nonostante i 485 minuti giocati e i 18 goal realizzati dai compagni.

Anche Bernardeschi, che attaccante in senso stretto non è, è ancora a secco di reti così come RodrigoPalacio che, a differenza del già citato Ljajic, ha l’aggravante di aver messo insieme già 375 minuti. Non valgono l’ingresso in “Top” 5, ma ‘preoccupano’ anche i numeri di Mario Mandzukic e Goran Pandev: 0 reti per loro in campo rispettivamente 271 e 354 minuti.

Il tempo per rifarsi c’è, ma una cosa è certa: chi ha puntato su di loro al fantacalcio se n’è certamente pentito. Almeno finora…

 

goal.com

Commenti