Carboni: “Benitez DT? Si vede ancora allenatore. Prenderebbe il Napoli in corsa? Non credo”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Amedeo Carboni, dirigente.

“Granada può buttare fuori il Napoli? Sicuramente il Granada è una realtà importante, non di primissimo livello ma ci sono gioatori importanti. Ha approfittato del fatto che il Napoli non ha tutti gli effettivi. La possibilità il Napoli di rimontare ce l’ha, non è un’impresa facile perché c’è sempre il problema che puoi prendere un gol in qualsiasi momento e se devi mantenere la porta a zero per farne almeno 3 non è semplice. Ma il Napoli può vincere benissimo 3-0 o andare ai supplementari, conta risultare a pareggiare il risultato.
Ultimamente si è abbassato un po’ il livello in Spagna, il Real Madrid e il Barcellona non hanno fatto grandissimi acquisti. Un po’ si è livellata la situazione ma il calcio spagnolo per ora resta avanti rispetto a quello italiano perché ci sono introiti superiori. Noi, togliendo la Juventus, per il resto…il calcio italiano sta migliorando ma non ha ancora raggiunto quel livello.
Benitez? Lui ha ancora molta voglia di allenare. Direttore tecnico? No, più un lavoro per l’Inghilterra che per l’Italia e la Spagna. Questo ruolo con Italiano allenatore? De Laurentiis è sempre stato innovatore ma io penso che lui abbia ancora voglia di allenare. Prenderebbe il Napoli in corsa? Non credo ora, assolutamente. Obiettivamente, parlando in generale, non vedo grandissimi motivi per cacciare Gattuso. Ci sono tante partite di campionato e il Napoli lotta per l’Europa League e il quarto posto. Può benissimo farcela.
Infortuni? Può essere un’autocritica da parte dello staff tecnico. Ma ripeto: non vedo il motivo di questa crociata contro Gattuso. Ovunque non si vinca non si è contenti”.

Commenti