Gli interventi di Pietro Lo Monaco, Antonio Corbo e Francesco Marolda a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Pietro Lo Monaco, dirigente.
“Tendenza agli antipodi del Napoli tra casa e trasferta? Il Napoli può fare 5 vittorie di fila al Maradona, niente di sorprendente. Credo sia un richiamo alle potenzialità della squadra, che sicuramente è in grado di inanellare un filotto importante sia in casa che fuori casa. D’altra parte il COVID-19 ha influenzato in maniera decisiva l’andamento di questo campionato.
Milan, Juve e Roma? Ci sono le condizioni tattiche che il Napoli predilige per affrontare queste partite. Se il recupero di Osimhen prosegue e risulta essere efficace, il Napoli può sviluppare il gioco che predilige cioè quello di rimessa. Ovviamente è necessario non perdere queste tre partite, chissà però che il Napoli non possa fare risultato pieno”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corbo, giornalista.
“Lode al Bologna che ha giocato in maniera aperta. La gara ha rivelato il carattere di Mihajlovic, un allenatore con un coraggio che sfiora la vanità. Lui ci tiene molto a fare un calcio offensivo, trascurando però la fase difensiva che ha tradito il Bologna già dal primo gol. Insigne ieri era in una forma straordinaria, in tutto questo periodo sta dimostrando di essere un giocatore indispensabile e questo gli fa onore.
Allenatore Napoli? Se il Napoli va in Champions League allora ci sarà un programma importante perché potrà contare su 40 milioni puliti. Se però non andasse in Champions, allora è prevedibile un ridimensionamento dei programmi perché il mercato non offre molto e non si possono contare sulla cifre stratosferiche che venivano offerte per Koulibaly e gli altri. Quindi bisogna vedere un po’ i giocatori. Gattuso potrebbe anche rimanere, la partita di ieri lo ha rimesso in sella ma è comunque nel mirino della Fiorentina, oppure potrebbe andare in Premier. Al momento gli allenatori che De Laurentiis segue sono Galtier del Lille e Fonseca che è ai ferri corti con la Roma. A me sembra una persona molto seria, con un’allegria autunnale. Poi si è comportato sempre in maniera buona in un ambiente difficile.
Ghoulam? Mi farebbe piacere se il Napoli intervenisse direttamente per assicurare al ragazzo i migliori specialisti. Vorrei che il Napoli spendesse molti soldi per assicurare ai suoi giocatori le migliori firme della medicina e chirurgia. C’è un’evoluzione medica stratosferica, in un anno si è trovato il vaccino per il COVID-19”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Francesco Marolda
“Ghoulam? Sfortunatissimo, evidentemente c’era una ragione per cui tardava a rientrare. Quando si hanno gli infortuni su una gamba è inevitabile che si vada a lavorare anche di più sull’altra. Ogni passo falso d’ora in poi può essere un addio alla zona Champions. Ora il Napoli ha un po’ il vantaggio del fatto che il Milan vada a Manchester per l’Europa League, non sarà una passeggiata per i rossoneri. Anche la Roma prima avrà la trasferta in casa dello Shakhtar. La Juventus invece sarà più riposata. Bisogna recuperare i migliori giocatori e ora c’è il ritorno di Osimhen”.

Commenti