Gli interventi di Giuseppe Bisantis, Beppe Incocciati e Franco Lerda a “Donne nel Pallone”

Dnp, Bisantis: Cr7 doveva essere l’uomo Champions. In Europa ad esprimersi meglio è stata la Roma.

Il giornalista di Radio Rai Giuseppe Bisantis è intervenuto a “Donne nel Pallone – Speciale 90 minuti”, programma condotto da Sonia Sodano e Gabriella Calabrese in onda su Radio Onda Sport.

Addio di Cr7? Lui era stato preso per vincere la Champions e se in 3 anni non ci sono riusciti, è anche giusto cominciare a pensarci. Lui ha da poco superato i 36 anni e, per quanto i suoi diritti d’immagine valgano molto, il prezzo del cartellino non sarà certamente aumentato rispetto a quando è stato acquistato dalla Juventus. Ai bianconeri interessa la Champions League, la squadra è stata costruita per questo, basti vedere l’anno scorso, quando Maurizio Sarri venne allontanato subito dopo aver vinto il campionato.

Genoa – Udinese? I bianconeri stanno avendo una certa continuità, Cotti sembra abbia trovato la quadra. Ballardini, dal canto suo, ha senza dubbio invertito la rotta del Genoa. Entrambe hanno bisogno di fare punti anche perché le altre squadre dietro stanno facendo il possibile per rimontare. In questo momento del campionato, se si abbassa la guardia, la retrocessione è dietro l’angolo.

Europa League? Il Milan ha giocato molto bene con il Manchester United anche se è riuscito a pareggiare solo in extremis, dovrà fare una partita di ritorno eccellente perché la squadra inglese può essere insidiosa. La Lazio è in una situazione più difficile diversamente dalla Roma che in Europa ha un’attitudine diversa rispetto al campionato. In Ucraina non sarà facile, ma il 3-0 dell’andata penso possa permettere ai giallorossi una partita più tranquilla.

Dnp, Incocciati: La sfida Champions dell’Atalanta non è scontata. L’attacco napoletano può impensierire la retroguardia rossonera.

L’allenatore Beppe Incocciati, è intervenuto a “Donne nel Pallone – Speciale 90 minuti”, programma condotto da Sonia Sodano e Gabriella Calabrese in onda su Radio Onda Sport.

Real Madrid – Atalanta? Tutti conosciamo la forza e la storia degli spagnoli, ma la Dea ha dimostrato che anche in campo internazionale è in grado di fare grandi cose. Sarà una partita imprevedibile ma per l’Atalanta non è impossibile la qualificazione.

Gasperini? È un grande allenatore, la qualità del lavoro svolto è sotto gli occhi di tutti. Un tecnico ha bisogno di avere confronti leali con i suoi calciatori, ci vuole una certa intelligenza da entrambe le parti, solo con un rapporto sano si ottengono buoni risultati e si risolvono i problemi. Quando ci sono rotture che sfociano in polemiche c’è sempre qualcosa che non va sotto l’aspetto della gestione emotiva. Questo potrebbe essere il caso della rottura con il Papu Gomez.

Milan – Napoli?  Gli azzurri possono puntare sicuramente su Zielinski che è in ottima forma e penso che si troverà bene sia se Gattuso schiererà vicino a lui Mertens, sia se metterà Oshimen. Entrambi gli attaccanti non sono al massimo della forma, ma il nigeriano sta dimostrando una ripresa più veloce rispetto al belga. Già nella partita col Bologna ha iniziato a mostrare le sue grandi qualità che fino ad ora non ci ha potuto far vedere, ha velocità e vede la porta, qualità che al Napoli servono tantissimo. Il Milan è una squadra che sta bene, tutti abbiamo visto il buon lavoro fatto da Pioli e, oggi come oggi, può mettere in difficoltà ogni squadra. Credo però che la velocità dell’attacco del Napoli possa dare qualche problema alla difesa rossonera che gioca più lentamente e potrebbe trovarsi in difficoltà.

Dnp, Lerda: Momento complicato in casa granata. Sassuolo – Verona partita interessante.

L’allenatore Franco Lerda è intervenuto a “Donne nel Pallone – Speciale 90 minuti”, programma condotto da Sonia Sodano e Gabriella Calabrese in onda su Radio Onda Sport.

 Torino? Non vive un momento facile, al di là dei risultati non buoni, ci si è messo di mezzo anche il Covid che ha ridotto l’organico della squadra. Vengono dall’ultima partita persa con il Crotone e anche se, fortunatamente hanno recuperato Belotti, la prossima con l’Inter non sarà semplice. I neroazzurri sono gli avversari meno indicati da affrontare in questo momento, hanno un morale molto alto e la differenza tattica si farà sentire.

Sassuolo – Verona? Mi aspetto una bella partita, entrambi gli allenatori sono molto bravi anche se diversi tra loro. Stanno facendo bene, soprattutto Juric. Il Sassuolo è una realità importante anche sotto l’aspetto societario, ha sempre migliorato la sua rosa ed ha dei valori importanti. Il Verona sta portando avanti il progetto con il suo allenatore e, sotto l’aspetto atletico, sta meglio rispetto ai neroverdi.

Crotone? Serse Cosmi appena arrivato, da tecnico d’esperienza qual è, ha individuato subito un aspetto carente della sua squadra: la mancanza di comunicazione tra i calciatori in campo. Quando si hanno uomini di diverse nazionalità e che sono demoralizzati per la mancanza di risultati positivi, è chiaro che comunicare risulta più difficile. Credo però che con i consigli del loro allenatore, i rossoblu possano esprimersi meglio.

Commenti