LE PAGELLE – Politano decisivo, la difesa tiene bene

Ospina 6.5 – Fa sentire la sua presenza nella propria area di rigore e si fa trovare pronto a respingere tutti i tentativi rossoneri.

Di Lorenzo 6.5 – Nella seconda fase della ripresa soffre sul suo lato le sovrapposizioni del Milan, soprattutto quando prende velocità Theo Hernandez, ma nel complesso disputa una partita accorta e gagliarda. Peccato per l’ammonizione che lo costringerà a saltare l’altro big match con la Roma.

Maksimovic 6.5 – Tornato sul centro-destra e con a fianco Koulibaly, sembra più sicuro. Gara attenta con qualche preziosa chiusura nel finale.

Koulibaly 6.5 – Cattivo e determinato come non lo si vedeva da qualche settimana.

Hysaj 6.5 – Partita di grande temperamento e volontà, nonostante qualche imprecisione che maschera con lodevole intraprendenza in fase di spinta.

Demme 6 – Partita di sacrificio e posizionamento. Lascia la fase di costruzione a Fabiàn, prediligendo corse e rincorse.

Fabiàn 6.5 – Funge quasi da regista puro, dettando con precisione i tempi a centrocampo.

Politano 6.5 – Gol e tanta corsa in ripiegamento sulla fascia destra. Pochi spunti degni di nota, ma gara di grande sostanza.
(Mario Rui s.v.)

Zielinski 6 – Trova meno spunti di qualità rispetto alle ultime settimane, ma riesce comunque a trovare il prezioso assist per il gol vittoria di Politano.
(Elmas s.v.)

Insigne 6.5 – Non trova la giocata che ruba la scena, ma nelle azioni importanti il suo zampino c’è sempre. Punto di riferimento per i compagni, riesce come al solito a farsi apprezzare pure in fase di ripiegamento.

Mertens 5 – L’impressione è che ultimamente Gattuso lo utilizzi più per far stancare le difese, in attesa di Osimhen, che per creare effettivi problemi alle retroguardie avversarie. Con questo sistema di gioco fatica a rendersi pericoloso da prima punta, cosicché è costretto a girare lontano dall’area di rigore avversaria per trovare palloni giocabili. Ciononostante, un paio di palle buone gli capitano, ma lui non riesce a tramutarle in oro.
(Osimhen 5.5 – Trova poche occasioni per scappare in profondità ed è costretto prevalentemente a fare a botte con i difensori milanisti lontano dall’area di rigore).

Commenti