Gli interventi di Maurizio Zamparini, Guglielmo Zamparini e Paolo Bargiggia a Radio Crc

Zamparini a Radio Crc: “Dybala? Alla Juve non capiscono di calcio, va trattato come Messi. Paulo vada al Napoli per vincere lo scudetto”

“Prandelli depresso? E che cosa avrebbe dovuto fare Mihajlovic? L’unico errore della Juve è stato non valorizzare Dybala. Paulo al Napoli per vincere lo scudetto”. L’ha detto oggi Maurizio Zamparini ai microfoni di Radio Crc durante ‘Arena Maradona’. In passato grandi affari tra Napoli e il Palermo di Zamparini. Di rilievo anche un affare mancato. “Vendetti Cavani al Napoli – ha detto Zamparini – dicono che Osimhen gli somiglia, ma il Matador aveva un fisico che gli permetteva di rincorrere tutti in lungo e in largo per il campo per tutti i 90 minuti. Non so se Osimhen abbia questa caratteristica. Avrei voluto vendere al Napoli pure Dybala, ma De Laurentiis arrivò dietro alla Juve. Peccato, però, che a Torino non abbiano valorizzato a dovere Dybala. Chi non mette Dybala nelle condizioni di esprimersi al meglio, vuol dire che non capisce di calcio. Trattare così Paulo è l’unico errore che imputo all’attuale dirigenza della Juve. Sul campo Dyabala va trattato come Messi, nel senso che non bisogna dirgli cosa fare e dove spostarsi. Va lasciato libero di esprimersi. Per me la piazza ideale per Dybala è Napoli. Vada da De Laurentiis per vincere lo scudetto”. L’ex presidente di Venezia e Palermo ha commentato anche la notizia delle dimissioni di Prandelli da tecnico della Fiorentina per troppo stress. “A me quello stato d’animo viene perché sono fuori dal calcio – ha detto Zamparini a Radio Crc – per me è più stressante non lavorare, che farlo. Un generale non può farsi venire la depressione. Che cosa avrebbe dovuto fare Mihajlovic? Nonostante tutti i problemi che ha avuto, è rimasto sulla panchina del Bologna e ha ottenuto anche ottimi risultati”. A proposito di allenatori, Zamparini ha ammesso che “ho fatto tanti errori. Ho esonerato Spalletti e Zaccheroni, che poi si sono rilevati bravi allenatori. Ne ho scoperto di parecchi nelle categorie inferiori, ma avevano le stimmate dei vincenti. Consigliai a Marotta di prendere Conte. All’epoca non aveva vinto ancora niente, ma si vedeva che aveva carattere. Ci ho visto giusto, anche perché con Conte la Juve aprì un ciclo vincente”. Tra gli allenatori scoperti da Zamparini, c’è anche Gattuso. “Lo presi al Palermo quando non aveva ancora esperienza in panchina – ha detto Zamparini a Radio Crc – non so se De Laurentiis lo confermerà o no. Posso solo dire che De Laurentiis ce la mette tutta per portare il Napoli in alto. A Napoli gli devono volere bene”.

Stendardo a Radio Crc: “Koulibaly al Napoli a vita. Caso tamponi, la Lazio deve avere fiducia nella procura”

“Koulibaly è straordinario. Spero che possa restare a Napoli anche nella prossima stagione. Il suo partner ideale è Maksimovic”. L’ha detto oggi ai microfoni di Radio Crc Guglielmo Stendardo. L’ex difensore di Lazio, Sampdoria e Atalanta ha voluto anche difendere Gattuso dalle critiche. “Con il recupero degli infortunati e con la possibilità di giocare una volta a settimana – ha detto Stendardo a Radio Crc – ha dimostrato di saper rimettere il Napoli in carreggiata. Adesso gli azzurri sono in piena corsa per un posto in Champions League”. Merito anche della classe di Koulibaly. “Per me è tra i migliori difensori al mondo – ha detto Stendardo a Radio Crc – spero che resti a Napoli ancora a lungo. Secondo me il suo partner ideale è Maksimovic. Manolas è un grande difensore, ma è istintivo come il senegalese. Rrahmani è un elemento di sicuro avvenire, ma al momento il suo rendimento è stato discontinuo. Contro la Juve ha fatto benissimo, non si può dire lo stesso della prestazione offerta in Coppa Italia contro l’Atalanta”. Infine un commento sul caso tamponi che mette la Lazio in condizioni di rischiare sei punti di penalizzazione. “E’ difficile parlare senza vedere le carte – ha detto Stendardo a Radio Crc – so che domani c’è un’udienza. Bisogna avere fiducia nella procura, che deciderà per il meglio”.

Bargiggia a Radio Crc: “In caso di Champions De Laurentiis andrà in pressing per la conferma di Gattuso”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Paolo Bargiggia, giornalista di SportItalia. “Da quello che so, De Laurentiis ha già iniziato un’opera di riavvicinamento a Gattuso – ha detto Bargiggia a Radio Crc – dai segnali che ho colto, pare che in caso di qualificazione in Champions, il presidente del Napoli possa fare di tutto per trattenere Gattuso al Napoli. Al momento Rino ha fatto intendere di voler andare via, ma nel calcio tutto è possibile”. Qualora le strade si dividessero, secondo Bargiggia “il tecnico ideale per sostituire Gattuso al Napoli è Juric. Nella lista c’è anche Simone Inzaghi, ma con l’attuale allenatore della Lazio in azzurro, De Laurentiis sarebbe costretto a rivoluzionare la squadra per favorire il cambio di modulo. Inzaghi gioca con il 3-5-2, per proporlo anche al Napoli servono i giocatori adatti. Gli atleti attualmente in rosa, invece calzano a pennello con il modo di intendere il calcio di Juric”. Bargiggia ha anche commentato l’esclusione di Politano dalla Nazionale. “E’ l’unico errore che riconosco a Mancini – ha detto Bargiggia a Radio Crc – Però per le partite che contano, Politano avrà il tempo di rientrare nel giro”.

Commenti