AMARCORD: NAPOLI-CROTONE, anche questo è Sud!

Dopo tre anni, stagione 2017/18, il Crotone torna a calcare l’erba del Maradona per quella che sarà la terza sfida nella massima serie; non c’è granché negli almanacchi per quanto concerne gli incontri tra i partenopei e i calabresi che nel 2016, sotto la guida tecnica del croato Ivan Jurić, hanno ottenuto la loro storica promozione in Serie A.

I Pitagorici chiusero la prima stagione in A con un’incredibile salvezza conquistata dopo aver tagliato il girone di andata con nove soli punti. Per l’allora tecnico Davide Nicola un finale da media scudetto con la permanenza ottenuta all’ultima giornata a scapito dell’Empoli. L’impresa era talmente disperata da far promettere al tecnico che, in caso di successo, avrebbe percorso in bicicletta la distanza Crotone – Torino ed alla fine Nicola, attrezzato di tutto punto, è stato felicissimo di pagare pegno.

Napoli-Crotone in A si giocò la prima volta in Serie A il 12 marzo 2017 e vide gli azzurri imporsi 3-0. Ci sono voluti due rigori (Insigne e Mertens) per superare un Cordaz in ottima giornata prima del tris di Insigne che onorò così la sua duecentesima partita in azzurro. Ospiti pericolosi con Trotta e Falcinelli con Nicola allontanato per proteste. La seconda sfida è stata quella che ha chiuso la stagione dei 91 punti e che ha visto il Napoli sfiorare il titolo; 2-1 con reti di Milik e Callejon e gol bandiera di Tumminello al 90°. Le due reti del Napoli al 23° e 32°, con due azioni simili nella loro dinamica: due cross di Insigne dalla sinistra, il primo corretto in rete dalla testa dal polacco (uscito poi applauditissimo per Mertens) il secondo dal piatto sinistro dello spagnolo nell’area di porta. Cordaz evita un passivo più pesante e Tumminello sul finire trova l’angolo con un bel tiro a giro. Quella partita chiude il ciclo sarriano ed il Crotone, guidato da Zenga, saluta la Serie A

Molto meno degno di nota lo 0-0 disputatosi in Serie B nel Novembre del 2001, anno che vide la retrocessione dei calabresi in C1, il Napoli era guidato da Gigi De Canio, sulla panchina calabrese sedeva Stefano Cuoghi. Le due compagini si ritroveranno solo nella stagione 2006-07, con Reja e Gustinetti e sempre nella serie cadetta, quando gli azzurri piegarono 1-0 il Crotone con gol di Calaiò.

Antonio Gagliardi

Commenti