ANTEPRIMA PARTITA Napoli vs Cagliari

Il Napoli, fresco di terzo posto, dopo la splendida prestazione di Torino, contro i granata,  è pronto a proseguire la sua corsa, domenica pomeriggio, al Maradona con il Cagliari, per la trentaquattresima di campionato. Un match di estrema importanza, per obiettivi ben diversi per entrambe le formazioni. Azzurri e rossoblù necessitano, infatti,  di accaparrarsi l’intera posta in palio, al fine di centrare, gli uni  la partecipazione alla prossima edizione della Champions League e gli altri  la permanenza in massima serie. Dunque i due allenatori sono intenzionati a schierare la migliore formazione possibile per ottenere il massimo. Del resto sia i padroni di casa che gli ospiti sono reduci da ottimi risultati. In casa Napoli,. poche le novità rispetto alla gara di lunedì: tra i pali ci sarà ancora Meret, dato il perdurare  dell’indisponibilità del portiere colombiano, Nel pacchetto arretrato conferma per Di Lorenzo e Koulibaly, mentre Manolas si  riprenderà il  posto dopo aver scontato la squalifica. Dubbio invece tra Mario Rui ed Hysaj per la fascia mancina con il portoghese favorito sull’albanese. A metà campo ritorna la collaudata coppia Demme – Fabian Ruiz, malgrado la buonissima partita di Bakayoko suggellata dal gol del vantaggio, a Torino., Sulla trequarti inamovibili Insigne e Zielinski,  ballottaggio  tra Politano e Lozano, con l’ex Inter, in splendida condizione avvantaggiato  sul messicano. In avanti possibile partenza da titolare di Mertens in luogo di Osimhen. Per la sfida contro gli azzurri, Semplici ritrova Nainggolan che ha scontato il turno  squalifica, mentre Marin è out . In porta, probabilmente, torna Cragno, guarito dal covid, infine in attacco parte favorito l’ex Pavoletti  per far coppia con il brasiliano Joao Pedro. Quindi vediamo i possibili schieramenti delle due contendenti:

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly,Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Rugani, Godin, Carboni; Nandez, Nainggolan, Deiola, Duncan, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti.

Passiamo ai numeri di questa partita; ben 35 punti di distanza dividono Napoli e Cagliari, ma la classifica degli isolani non rispecchia la forza dei sardi, sicuramente una squadra non da lotta per la salvezza, come sta accadendo. Nelle ultime dieci sfide di serie A tra partenopei e cagliaritani, il Napoli ne ha vinte ben nove contro una solo degli avversari, vittoria ottenuta due anni or sono, per 1 a 0 nell’ultima partita giocata a Fuorigrotta.. Quella di domenica, alle 15, sarà il confronto numero 70 tra le due compagini, nel massimo campionato italiano, il 35esimo nel capoluogo campano.  Ebbene il bilancio vede i padroni di casa in assoluto vantaggio con 20 successi, contro soli 5 degli ospiti,, 9 i pareggi. Ma come abbiamo già accennato, il Cagliari vinse nel settembre del 2019, l’ultimo match disputato nell’allora San Paolo, per una rete a zero. Match costato caro ad Ancelotti che di lì a poco fu esonerato. Inutile dire che l’undici di Gatttuso parte favoritissimo in questa gara, tuttavia i sardi sono in ottima forma e sono reduci da tre successi di fila, per cui pensare che Insigne e compagni facciano una passeggiata è assolutamente sbagliato. Gli uomini di Semplici venderanno cara la pelle e per venire a capo della partita, gli azzurri si dovranno ripetere con la stessa intensità messa in campo contro il Torino.

Commenti