Napoli: l’assenza di Koulibaly handicap per lo sprint Champions

Kalidou Koulibaly, costretto, malgrado l’infortunio, a restare in campo, domenica nel finale di gara contro il Cagliari, perchè  Gattuso aveva speso tutti gli slot sostituzioni, ieri, dopo le visite mediche di rito, ha accusato una distrazione di primo grado alla gamba destra, la cui guarigione è prevista non prima di una quindicina di giorni, il che significa che dovrà  saltare le prossime tre gare di campionato, per rientrare, forse, con il Verona, allo stadio Maradona, nell’ultimo turno di questo torneo. La sua assenza in questo rush finale di stagione, in cui il Napoli è obbligato a vincere sempre, rappresenta per Gattuso una batosta pesantissima. Perdere il difensore migliore nel periodo cruciale della lotta per la zona Champions League è un’autentica beffa. La sfortuna pare accanirsi nuovamente contro la squadra partenopea, che non solo ha privato l’allenatore di un giocatore imprescindibile ma ha anche fatto perdere il possibile sostituto naturale, ossia Maksimovic, colpito dal covid. Il forte difensore senegalese, dunque, non ci sarà, sabato pomeriggio a La Spezia, martedì prossimo nell’anticipo contro l’Udinese, a Fuorigrotta, e domenica 16 maggio a Firenze nel lunch match con la Fiorentina. Pertanto l’allenatore calabrese potrà contare solo sulla coppia di centrali composta da Manolas e Rrahmani per compiere l’impresa di raggiungere il prestigioso obiettivo di classificarsi tra le prime quattro, in queste ultime e decisive partite.

Commenti