IL PUNTO SULLA A dopo la 35esima giornata

La trentacinquesima giornata di serie A si è chiusa nel segno del Milan che, nel posticipo serale domenicale ha sbancato lo Stadium di Torino, umiliando la Juventus con un secco e perentorio 3 a 0. I rossoneri di Pioli raggiungono così  l’Atalanta a 72 punti e vedono avvicinarsi la qualificazione alla zona Champions, un traguardo che, visto l’ottimo girone di andata, meritano ampiamente. Viceversa la Juventus, ora rischia di non entrare nell’Europa che conta, dal momento  che il Napoli, straripante a La Spezia, è sopra di un punto, 70 a 69, evidenziando un ottimo periodo di forma e un calendario, nelle restanti tre partite, assai più agevole. In fondo alla classifica si mette male per il Benevento, battuto al Vigorito per 3 a 1 dal Cagliari dopo un match zeppo di polemiche, lamentele e critiche al signor Mazzoleni, addetto al Var, reo di aver fatto annullare all’arbitro Doveri un rigore contro i sardi che, invece, poteva starci. Gli altri risultati della quartultimo turno hanno registrato l’ennesima goleada dell’Atalanta a Parma, 5 a 2 il punteggio finale, il successo del Sassuolo a Marassi per 2 a 1, a spese del Genoa, il pokerissimo della Roma al Crotone, travolto per 5 a 0 e infine il pari tra Verona e Torino per 1 a 1. Inoltre ricordiamo il bel successo della Fiorentina sulla Lazio per 2 a 0, il pari per 1 a 1 tra Udinese e Bologna e la festa scudetto dell’Inter nella partita vinta per 5 a 1 contro la Sampdoria, negli anticipi di sabato scorso. Neanche il tempo di rifiatare che domani si ricomincia con l’anticipo della terzultima giornata, turno infrasettimanale, al Maradona tra Napoli e Udinese. Mercoledì e giovedì, poi ci saranno le altre nove gare.

Commenti