ANTEPRIMA PARTITA Napoli vs Udinese

Dopo lo straripante successo in Liguria per 4 a 1, contro lo Spezia, di sabato, gli azzurri di Rino Gattuso, domani sera, allo stadio Maradona, torneranno in campo per l’anticipo della terzultima giornata di serie A, turno infrasettimanale. Il Napoli, oggi quarto in classifica in piena zona Champions, ha l’opportunità di proseguire spedito la sua corsa verso il traguardo prefissato, contro una formazione che non ha più nulla da chiedere a questo torneo che volge alla fine. I partenopei sono artefici del proprio destino, poiché continuando la marcia vincente, iniziata al Picco, conquisteranno, a prescindere dai risultati delle concorrenti, un posto al sole della massima manifestazione europea, portando ossigeno nelle casse sociali del club di De Laurentiis, il quale potrà rinforzare adeguatamente la rosa, con un tecnico all’altezza e con una campagna acquisti di spessore. Dal canto loro i friulani, in virtù del pareggio con il Bologna e del contemporaneo k o casalingo del Benevento, hanno raggiunto la salvezza con largo anticipo, per cui scenderanno in quel di Fuorigrotta senza nessun patema d’animo e con poche motivazioni. Nella partita di andata gli uomini di Gattuso si imposero nel finale, per 2 a 1 grazie ad un gol di testa di Bakayoko. Per quanto riguarda lo schieramento azzurro, domani, contro i friulani, in porta potrebbe tornare Ospina, rimessosi dall’infortunio, Mario Rui potrebbe prendere il posto di Hysaj sulla corsia mancina con il dirompente Di Lorenzo dalla parte opposta. Lozano, tornato al gol, dovrebbe essere  confermato a destra sulla trequarti, mentre il nigeriano Osimhen, in vero stato di grazia, nuovamente titolare  insieme a Zielinski e capitan Insigne a portare le offensive contro la porta dell’Udinese. Per il resto dovremmo vedere gli stessi uomini che hanno giocato a La Spezia. In casa bianconera l’ex azzurro  Llorente scalpita per tornare titolare  ma Okaka sembra  ancora il favorito a supporto dell’attaccante Pereyra, con Walace e Arslan in mediana insieme all’inamovibile Rodrigo De Paul. In difesa Becao, Nuytinck e Bonifazi a protezione del portiere Musso, infine  sulle fasce esterne Molina e Stryger Larsen. Dunque queste le probabili formazioni:

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Manolas, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen.

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Nuytinck, Bonifazi; Molina, De Paul, Arslan, Walace, Stryger Larsen; Pereyra; Okaka.

Veniamo alle statistiche di questo match: in massima serie azzurri e bianconeri si sono affrontati complessivamente in 77 occasioni nelle quali il Napoli ha vinto 31 gare contro 17 dell’Udinese. I pareggi sono stati 29. Gli ospiti non vincono a Fuorigrotta dal campionato 2010/11, allorchè ebbero la meglio per 2 a 1. I partenopei, per la cronaca, si sono imposti tra le mura amiche negli ultimi sette campionati. Ovviamente anche stavolta il pronostico è tutto dalla parte dell’undici di Gattuso, sia per il valore dei giocatori sia per le enormi motivazioni di classifica. Ricordiamo che la partita avrà inizio alle 20,45 e sarà visibile sulla piattaforma Sky, o Now.

 

Commenti