IL DOMANDONE – Per durare fino alla fine, in quali ruoli deve rinforzarsi la squadra di Sarri? Suggerisci due nomi…

domandonedicembre2015ROBERTO BECCANTINI (La Stampa) – «Per me il Napoli non ha bisogno di interventi a gennaio. La rosa, questa rosa, basta e avanza. Ciò premesso, se proprio la società intendesse tornare sul mercato, suggerisco Daniele Rugani per la difesa e Roberto Soriano per il centrocampo. Rugani, ex Empoli, pallino di Sarri. Soriano, mezzala e/o trequartista di quantità e qualità».

RINO CESARANO (Corriere dello Sport) – La durata non dipende solo dalla resa in campo della squadra anche da tanti altri fattori imprevedibili: squalifiche, infortuni, altri episodi negativi extra-campo. Più che di rafforzamento, parlerei di migliore assortimento della rosa. Indispensabile un altro centrocampista. Magari uno che non è stimato in altri club. Tipo Poli del Milan. Ma anche all’estero esistono pedine che fanno al caso del Napoli.

ROSARIO PASTORE (Gazzetta dello Sport) – Il Napoli deve assolutamente rafforzarsi, de Laurentiis non deve illudersi che questa squadra non subisca logoramenti da qui al prossimo maggio. Deve convocare Sarri e chiedergli cosa, ragionevolmente, possa servire al Napoli. Se vuole Saponara o Vrsaljko ( i due nomi che suggerisco prima degli altri) o lo stesso Soriano, lo accontenti. Personalmente, penso che l’acquisto migliore del Napoli possa essere Zuniga ed ancora non mi convinco perché continui ad essere ignorato.

ANTONIO GIORDANO (Corriere dello Sport) – Un difensore potrebbe tornare utile ed un centrocampista mi sembra necessario. I nomi sono difficili da suggerire, perché la filosofia è precisa ed è anche vincente: dunque, niente Marquinhos e Parejo ma, se all’Inter ‘avanza’ Brozovic non sarebbe poi male e per la difesa ti dico domani….

MARCO BELLINAZZO (Il Sole 24 Ore) – Credo che fondamentalmente al Napoli servirebbero un centrocampista e un difensore.  Sui nomi è complicato sbilanciarsi. Diciamo che servirebbe un centrocampista alla Baselli e un centrale giovane alla Rugani.

MARIO SCONCERTI (Corriere della Sera) – Il Napoli è la migliore del campionato a questo punto della strada è chiaro, ma la sua possibilità di migliorare sembra proporzionale a quella degli avversari. Ha battuto Inter, Juve, Lazio, Milan, Fiorentina, ha un attaccante che ha 0.85 di media gol, più del miglior Van Basten. Nomi per integrare la rosa? Dico Pavoletti vice Higuain e Vecino.

DARIO SARNATARO (Radio Marte) – Il Napoli deve completare l’organico per cullare ancora il sogno scudetto. Occorrono almeno due rinforzi, un difensore e una mezz’ala. Cedendo De Guzman, Zuniga, Henrique, Rafael e Dezi ci sarebbe spazio e possibilità di non aumentare il monte ingaggi acquistando due elementi e un terzo portiere meno costoso. Mi piacerebbe Tonelli dell’Empoli o Nkolou del Marsiglia per la difesa, per il centrocampo a costi non eccessivi Soriano sarebbe un ottimo acquisto, oppure un giovane come Benassi.

ANTONELLO PERILLO (RAI) – La squadra va solo irrobustita nella rosa in difesa e a centrocampo. Prenderei in difesa Tonelli e a centrocampo Badu.

ANTONIO SASSO (Il Roma) – Punterei su nomi di giocatori italiani. A centrocampo quasi certamente ci sarà l’arrivo mancato di questa estate: Soriano della Sampdoria, che risolverà tutti i problemi del settore. Un difensore jolly potrebbe essere Rugani. Ma la Juve lo mollerà mai a una candidata allo scudetto?

FABRIZIO CAPPELLA (RAI) – Al di là dei discorsi sugli equilibri di spogliatoio, credo che il Napoli abbia bisogno di un rinforzo a centrocampo e uno in difesa. Per il reparto arretrato punterei su Tonelli dell’Empoli, per il centrocampo mi piacerebbe Vecino ma sarà un obiettivo difficilmente raggiungibile.

UMBERTO CHIARIELLO (Canale 21) – Servono la mezzala e il centrale difensivo. In difesa punterei su Rugani o TONELLI in alternativa. Per il centrocampo, ta i tanti nomi i possibili o quasi che si fanno per il ricambio di Allan e Hamsik da prendere a gennaio (è davvero importante che arrivi), tra cui Soriano, Vecino, Badu – che costano molto e sono anche, come nel caso dell’ex empolese, quasi inaccessibili – io un nome di un giocatore che stimo molto, pronto all’uso, accessibilissimo a prezzi più che buoni, esperto di serie A, col vizietto del gol, ce l’ho:  LUCA RIGONI del Palermo, in rotta con Zamparini. Mi è sempre piaciuto, ed ha avuto negli ultimi anni un rendimento notevole. Se non vogliamo ricorrere per forza ai grandi nomi, che speso non servono, e vogliamo un giocatore utile e di rendimento, questo farebbe al caso nostro. Sta per compiere 31 anni, è vero, ma guadagna “solo” 300.000 euro, il suo cartellino costa poco, ha fisicità (1,85 x 75 kg. ca.), da 7 anni titolare in serie A, nell’ultima stagione pure 9 gol in 31 presenze a Palermo, dopo essere stato una bandiera del Chievo dei miracoli. Fidatevi, è forte. Soprattutto, utile e pronto all’uso. E poi c’è Sarri…

GIANLUCA MONTI (Gazzetta dello Sport) – Credo servano pochi innesti e tre cessioni. Occorre un rincalzo dietro ed un mediano di qualità: gente non troppo forte da fare ombra ai titolari, ma degni sostituti. Direi Mauri ed Ely del Milan, per fare due nomi giovani.

CARLO CARIONE (RAI) – Il Napoli resterà fino alla fine in lotta per lo scudetto, in maniera ancora più autorevole se interverrà efficacemente nel mercato di gennaio per prendere un difensore centrale e un centrocampista. I nomi? Rugani e Soriano o, comunque, elementi di questo livello.

ANGELO POMPAMEO (Julie Italia) – Gli azzurri possono restare nelle alte sfere della classifica fino al termine della stagione, a patto che conservino lo stesso spirito con il quale hanno affrontato l’ìnizio del torneo, restando uniti e soprattutto facendo sempre più gruppo. La crescita esponenziale della squadra, a mio avviso, passa anche per questo.

Agli azzurri non serve molto per restare competitivi. Un sostituto di Higuain serve come il pane, e un centrocampista di livello capace di alternarsi ad Hallan.  Poi nulla più. Proverei anche il recupero di Henrique, che non mi è apparso scarsissimo. Per il resto il gruppo è e deve essere solo questo.

MARCO LOBASSO (Leggo) – Se il Napoli non dura quest’anno, quando potrà mai durare? Le congiunture astrali ci sono tutte: serve in più solo la certezza che la Juve non ha la forza per centrare la rimontona. A gennaio un centrocampista in più. Servirebbe il solito Soriano che non arriva mai, ma è difficile. E un vice Hjsay. A gennaio, comprare per comprare non ha senso. C’è in palio il titolo, sarà il mercato d’inverno più importante della storia del Napoli. Come quello ai tempi di Maradona che portò Ciccio Romano in azzurro prima dello scudetto.

ANTONELLO GALLO (Telecapri) – Sinceramente al momento non vedo grossa necessità di rinforzi quanto invece un’adeguata gestione della rosa. Cedendo qualche esubero, punterei su giovani promesse in difesa e centrocampo. Evito nomi, dato che le possibilità sono molteplici.

ENNIO FO (Tele A) – Questo team a mio avviso, per durare sino alla fine DEVE colmare TRE lacune: un degno vice HIGUAIN, il ricordarsi che JUVE, INTER, FIORENTINA e ROMA al ritorno le ha tutte fuori casa e calmare la troppa euforia dell’ambiente.

TOMMASO D’ANGELO (Cronache di Salerno) – Sarri ha necessità di ampliare la rosa dei difensori (Rugani) e un centrocampista (Mauri) dal Milan.

LUCIO PENGUE (Radio Kiss Kiss Napoli) – Il Napoli non è una squadra che deve rinforzarsi. Il metodo Sarri sta producendo ottimi risultati anche se tente a schierare sempre lo stesso undici titolare. Questa tattica molto produttiva però produce anche delle criticità. Che succederà in caso di raffreddore o squalifica? Per questo a gennaio il Napoli deve solo puntellare e non stravolgere. In rosa mancano una mezzala capace di dare riposo ad Hamsik ed Allan e manca l’alter ego di Koulibaly. A questo punto prenderei due giocatori pronti e capaci di accettare di buon grado la panchina. Suggrrimenti? Anche se non divrei farne dico: Poli e Tonelli.

GIOVANNI SCOTTO (Il Roma) – Prenderei un difensore, un centrocampista e un esterno sinistro

come nomi Tonelli e soriano sarebbero rincalzi perfetti.

ROBERTO ESSE (Radio Club 91) – Mai come in questa stagione il Napoli sembra essere coperto in tutti i ruoli. Chiaro che se si vuole arrivare fino alle fine un paio di ritocchi non guasterebbero Gundogan e Adebayor. Speriamo bene.

BRUNO GAIPA (Radio Punto Nuovo) – Per durare il Napoli deve acquistare, se non l’ha già acquistata, la continuità e la costanza di rendimento che è quella che è mancato alla squadra negli ultimi anni, soprattutto ai tempi di Mazzarri quando pure si respirava un’aria di scudetto. Poi, per quanto riguarda eventuali nomi di mercato non credo che in questo momento ci siano dei calciatori in grado di far fare la differenza alla squadra, anche perché Sarri è stato bravo a recuperare dei calciatori che non reputavamo all’altezza, vedi Ghoulam e Jorginho su tutti. Certo, se poi, ci si vuole premunire per eventuali infortuni, e grattiamoci, o iniziare a costruire il miglioramento per il futuro, allora si, che ben vengano i colpi di gennaio.

Commenti

Questo articolo è stato letto 868 volte

avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu