Gli interventi di Oscar Damiani, Andrea Agostinelli e Antonello Perillo a Radio Crc

Oscar Damiani a Radio Crc: “Napoli grande con Insigne. La Juve va rifondata. Nessuna rinuncia, ma i giocatori dell’Inter devono spalmare le mensilità arretrate”

“Insigne è l’anima del Napoli, è decisivo sia in fase offensiva sia in quella difensiva con ripiegamenti puntuali e precisi. Osimhen sta dimostrando le sue qualità, adesso è anche più fresco degli altri visto che ha perso qualche mese a causa del Covid. Sul rifiuto dei calciatori dell’Inter di rinunciare a due mensilità, dico che i contratti firmati vanno rispettati. Però, prendere in considerazione l’ipotesi di spalmare queste due mensilità in sei mesi, un anno o due sarebbe un grande atto di responsabilità da parte dei campioni d’Italia”. L’ha detto oggi a Radio Crc, nel corso di ‘Arena Maradona’, l’agente di calciatori Oscar Damiani. “Il Napoli è in salute – ha detto Damiani – ieri si sono messi ancora una volta in mostra Insigne e Osimhen. Di Gattuso ho sempre parlato bene. Vediamo a fine stagione che cosa succederà, però c’è da dire che De Laurentiis gli ha sempre dato la libertà di muoversi”. Qualche difficoltà in più per Pirlo alla Juventus. “Non so che cosa possa succedere nel caso la Juve mancasse la qualificazione in Champions – ha detto Damiani a Radio Crc – qualora la dirigenza decidesse di continuare lo stesso con Pirlo, dovrebbe rifondare la squadra”.

Agostinelli a Radio Crc: “Il destino di Gattuso verrà deciso alla fine, in caso di addio il Napoli avrà l’obbligo di trovare un allenatore migliore”

“Il destino di Gattuso si deciderà a fine campionato. Però, qualora dovesse andare via, il Napoli avrebbe l’obbligo di trovare un allenatore in grado di migliorare i risultati ottenuti da Rino”. L’ha detto l’ex calciatore e tecnico del Napoli Andrea Agostinelli a Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’. “In questo momento il Napoli è la squadra più in forma del campionato – ha detto Agostinelli a Radio Crc – andrà in Champions di sicuro. Qualora il Napoli non fosse andato in Champions, avremmo potuto parlare di fallimento. Così non sarà, anche se qualche rimpianto ci sarà comunque. Senza tutti quegli infortuni, il Napoli avrebbe potuto anche lottare per lo scudetto”. Non è riuscita a contendere all’Inter il tricolore nemmeno la Juve. “Secondo me la Juve ha già deciso la linea da seguire – ha detto Agostinelli a Radio Crc – aspetterà la fine del campionato per comunicarla. Difficilmente Pirlo verrà confermato sulla panchina bianconera. Ci sta non vincere lo scudetto dopo nove anni di trionfi, ma non qualificarsi nemmeno in Champions sarebbe un disastro che nessuno avrebbe mai potuto preventivare”.  Un giudizio su Osimhen. “Andava aspettato anche perché il Napoli ci ha puntato con determinazione”. Infine un commento sullo sfogo di Vigorito. “Aveva ragione a lamentarsi, il Benevento è stato penalizzato”.

Perillo a Radio Crc: “Gattuso merita rispetto. In caso di addio Spalletti andrebbe bene, ma il mio sogno è Sarri”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Antonello Perillo, giornalista Rai. “Ho criticato Gattuso quando era giusto farlo – ha detto Perillo a Radio Crc – ma anche allora dicevo che era un allenatore che merita rispetto. Non so se possa restare ancora sulla panchina del Napoli, tutto dipende da quanto è profonda la frattura con il presidente Aurelio De Laurentiis”. Qualora non ci fosse la possibilità di un riavvicinamento tra Gattuso e De Laurentiis, Antonello Perillo preferirebbe che il Napoli si affidasse a un allenatore esperto per la prossima stagione. “Lo dico soprattutto nel caso il Napoli si qualificasse in Champions . Gattuso ha confermato che non è facile gestire campionato e coppe. Spalletti, di cui si parla in queste settimane, sarebbe una soluzione ottimale. A dire la verità, se potessi scegliere io, opterei per il ritorno di Sarri. Un Napoli così spettacolare non l’abbiamo più visto dall’addio del tecnico di Figline Valdarno”.

Commenti