Fabian Ruiz, deluso dalla mancata conquista della zona Champions, vuol rifarsi con la Spagna

Dal ritiro della sua nazionale il centrocampista del Napoli Fabian Ruiz  ha rilasciato un’intervista al quotidiano italiano dalle pagine rosa, nella quale ha espresso tutto il suo rammarico per non aver centrato l’obiettivo Champions League che era ad un passo ed ha quindi fatto capire che ora è concentratissimo a fare bene con la Spagna ai prossimi Europei, per rifarsi dalla cocente delusione subita nella gara con il Verona, a Fuorigrotta nell’ultima di campionato. Inoltre Fabian ha affermato di non aver avuto alcun colloquio con il neo tecnico del Napoli. Me ecco nel dettaglio uno stralcio della sua intervista con la Gazzetta dello Sport:

“Nella stagione appena concluso sono andato a fasi alterne ma fortunatamente negli ultimi mesi ho ritrovato la forma e ho giocato delle buone gare, per cui posso essere soddisfatto, se mi hanno chiamato in nazionale è perchè ho fatto bene con la squadra azzurra. Peccato non essere riusciti a guadagnare la zona Champions che era lì solo ad un passo. Ma questo è il calcio talvolta succede, l’ansia ti travolge. Malgrado la bellissima cavalcata nel girone di ritorno, sul traguardo siamo venuti meno nelle gambe. Questa delusione mi ha intristito tantissimo e adesso ho tanta voglia di rifarmi con la mia nazionale in questi campionati europei. A Napoli mi trovo molto  bene, perché è una città che mi ha accolto con amore, un posto dove la gente vive il calcio proprio come nella mia Siviglia, con passione, calore e trasporto, come piace a me. Con la società partenopea il mio contratto scadrà tra due anni e sono felice. Però adesso non posso che pensare all’imminente imminente impegno che mi attende, importantissimo per me e la Spagna.”

Commenti