Marchetti a Radio Marte: “Rinnovo Insigne? Impossibile prevedere qualcosa ma escludo possa andare via adesso”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato.

“Rinnovo Insigne? Impossibile prevedere qualcosa. Il momento è molto particolare, abbiamo appena assistito a due parametri zero come Donnarumma e Calhanoglu che hanno preso in contropiede un po’ tutti. Economicamente la situazione è difficile, le società cercano di risparmiare il più possibile. Però parliamo del capitano del Napoli e di uno dei punti di riferimento dell’Italia. Ci sono altri ragionamenti da fare e non è solo una questione economica. Insigne al Milan? No, escludo che possa andare via dal Napoli adesso, sarebbe veramente una sorpresa. Non so se rinnoverà in tempi brevi ma oggi non vedo un addio imminente di Insigne.
Mercato Napoli? A livello di strategia probabilmente per prossimi 15 giorni non farà nulla. Deve prima cedere e capire cosa può succedere con le grandi cessioni. A prescindere dalle cessioni dei big poi ci sono come priorità più il terzino sinistro che il centrocampista centrale. Dopodiché ovviamente il Napoli scandaglia il mercato a prescindere. Fabian Ruiz? I valori che noi possiamo dare sono assolutamente aleatori, dipende da chi vuole comprarlo e a che cifra. Non vedo tante società che possano offrire tanti milioni di euro. Non a caso la maggior parte dei giocatori si abbinano al PSG ed eventualmente alle inglesi. Pensare di prendere da Fabian Ruiz quello che pensavi di prendere anni fa non è corretto.
Quale sarebbe il terzino mancino più utile? Sono tutti giocatori diversi, molto farà l’età. In prospettiva sicuramente Nuno Tavares del Benfica è un’opportunità, un colpo alla Giuntoli per capirci. La fattibilità in alcuni casi potrebbe essere semplice. Sicuramente lo stesso Tavares è il più difficile, il Napoli ha offerto 10 milioni più Mario Rui ma non si sono mosse le acque. Mediano? Berge era stato cercato già precedentemente, il Napoli conosce i contorni economici. Thorsby è il più difficile da prendere perché non è facile comprare da un’italiana. Però il Napoli ha meso fretta rispetto al terzino.
Zaccagni? Il Napoli si era interessato ma dipende dalle cessioni. Al momento al Verona non è arrivato nulla, il primo che deve aspettare è il calciatore. A gennaio il Napoli avrebbe fatto un investimento importante ma non c’è stato modo. Hysaj? Non ha ancora trovato squadra, c’è stato un primo contatto con la Lazio ma il discorso non è approfondito. Potrebbe essere un buon rinforzo per Sarri”.Si

Commenti