IANNICELLI – L’Italia di Mancini trionferà come quella di Bearzot? Belgio, Francia come Argentina, Brasile. Ed in finale la Germania

E’ Italia Belgio il Quarto di finale che attende gli azzurri ad Euro 2020. I diavoli rossi hanno eliminato i campioni d’Europa in carica del Portogallo guidati da Ronaldo rimasto a secco. Euro 2020 entra nel vivo. Ed i match ad eliminazione diretta dimostrano che nessuna partità è facile, che nessun avversario è banale.

Lukaku ed i suoi compagni cercano ad Euro 2020 la vittoria che consacrerebbe la generazioni fenomeni che però non hanno ancora vinto nulla. I belgi vogliono smentire questo stigma che li vede dissolversi come neve al sole nel momento in cui i tornei arrivano agli appuntamenti decisivi. Il Belgio gioca un grande calcio arricchito da individualità straordinarie in tutti i reparti.

L’Italia di Mancini non ha ancora convinto tutti. Nonostante quattro vittorie in quattro gare gli azzurri di Euro 2020 non si sono ancora scrollati di dosso il pregiudizio di aver battuto fino ad oggi soltanto avversari non irresistibili. La stessa vittoria contro l’Austria viene usata per “dimostrare” questa tesi evidenziando i limiti del gruppo privo di stelle assolute.

La situazione di Euro 2020 ricorda, ovviamente con tutti i distinguo del caso, quella di Spagna 1982. In quel campionato del mondo l’Italia cominciò molto male arrancando nel proprio girone. Era data per spacciata da tutti ma realizzò in dieci giorni una delle più grandi imprese della storia dello sport italiano battendo nell’ordine Argentina (Gentile che sbrana Maradona), Brasile (tripletta di Paolorossi), Polonia ( basta spingere) e Germania (l’urlo di Tardelli)

Quel gruppo, massacrato da critiche ed insinuazioni, trovò l’energia mentale, la potenza fisica, la sagagia tattica per entrare nella leggenda eterna. Oggi il gruppo di Mancini non è così osteggiato ma la sua partecipazione ad Euro 2020 è ancora ammantata da un certo scetticismo.

L’occasione per mettere a tacere tutte le sottovalutazioni è sontuosa. L’eliminazione diretta può riservare delle sorprese ma il tabellone lascia intravedere un cammino emozionante verso la gloria. La semifinale di Euro 2020 potrebbe esser Italia-Francia rivincita di quell’Europeo perso dall’Italia all’ultimo secondo. Ed in finale ecco la Germania. E quando in un campo di calcio s’incontrano ItaliaGermania può sempre scapparci un clamoroso 4a3.

Suggestioni d’inizio settimana, per ingannare l’attesa di una vigilia che sarà spasmodica. A Monaco di Baviera, venerdì notte, servirà un’impresa. Ma non dimentichiamoci che il cielo , dal 2006, è ancora azzurro sopra Berlino. Questo gruppo merita rispetto. Ho buone sensazioni. Che nessuna speculazione ideologica e propagandistica offuschi la serenità degli azzurri. Euro 2020 comincia adesso.

Peppe Iannicelli – Optomagazine.com

Commenti