Gianni Di Marzio: “Lobotka, Mario Rui e Malcuit, inutile tenerli! Elmas ha personalità ma deve giocare

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Gianni Di Marzio, allenatore.

“Il Belgio è – insieme all’Inghilterra – la squadra più forte dell’Europeo. Fa paura, se dovesse giocare al completo con Hazard e De Bruyne…Bisogna capire se hanno avuto incidenti di ortopedia o articolari, se c’è un problema muscolare diventa tutto un problema. Ovviamente preferirei che non giocasse nessuno dei due.
De Laurentiis cederà il Napoli? Preferisco non intrufolarmi in questi argomenti e parlare di calcio. Se ci fosse stato qualche napoletano doc forse avrebbe avuto il piacere – oltre che gli interessi – di prendersi il Napoli. Finora va detto che siamo andati in Champions e siamo stati sempre in Europa. Si può fare di più, non è il momento di avere il braccino corto, serve investire per lo Scudetto. Vuole dimensionare? Vero che ha tenuto il Fair Play Finanziario fino a questo momento ma potrebbe essere il momento giusto per portare qualche campione a Napoli. Qualcuno che faccia la differenza a livello di personalità. In effetti qualcuno in più il Napoli ha comprato ma non hanno dato.
Lobotka? Che lo teniamo a fare. Elmas è giovane, ci punterei ancora onestamente. Al massimo si può dare in prestito oneroso con diritto di riscatto e recompra per il Napoli. Ma io non lo venderei, per me ha qualità. In rapporto agli altri non c’è paragone, preferisco sempre lui. Deve giocare nel ruolo giusto, non bisogna imbastardirlo. Fa il centrocampista, la classica mezzala. Salta l’uomo e ha personalità ma ha bisogno di fiducia e di giocare sempre. Potrà così diventare un grande giocatore.
Ghoulam? Ormai sono due anni che non rende ed è stato sfortunato. Anche Mario Rui e Malcuit è inutile tenerli. Il Napoli ha bisogno di un centrocampista davanti alla difesa, non si deve andare avanti con i nomi. Nessuno di quelli citati finora è adatto. Vecino? Servono aggressività e velocità, gente che corre e fa pressing alto. Douglas Luiz? Mi piace, due anni fa l’Aston Villa l’ha preso per 14 milioni, si tratta di un Pjanic più giovane. Anguissa? Non lo conosco.
Scudetto? Se hai giocatori forti dipende da te. Noi li abbiamo vinti con i grandi giocatori. Il sistema farà di tutto ovviamente per poter allineare i grandi club ai nastri di partenza. Il sistema sono le milanesi e la Juventus ma se hai l’allenatore giusto e i giocatori forti il campionato lo vinci.
Castrovilli? Giocatore fisico, tecnico, lo prenderei proprio dopo una stagione non buona, giocatore forte”.

Commenti