Gli interventi di Antonio Nocerino, Salvatore Bagni e Franco Selvaggi a Radio Marte

Antonio Nocerino, ex calciatore del Milan e della Nazionale (segnò il penalty decisivo per battere l’Inghilterra alla lotteria dei rigori agli Europei del 2012), è intervenuto in diretta in Marte Sport Live della sera (ogni giorno 20-21) su Radio Marte: “Questo gruppo di ragazzi assomiglia a quello nostro, ma sono ancora più uniti e si vede che si divertono insieme. Il ct Mancini è stato bravissimo a creare lo spirito di gruppo ma anche una organizzazione di gioco come se fosse una squadra di club. A tre anni dal disastro di non aver partecipato ai Mondiali il ct e gli azzurri hanno avuto l’enorme merito di dare dignità alla Nazionale e di creare entusiasmo. E la cosa più importante dopo il fallimento di tre anni fa è che la nostra Italia ora ha riconquistato il rispetto, incute timore, viene temuta da tutti. Chi sarà decisivo? Spero non Donnarumma, per il quale impazzisco, credo sia già il miglior portiere al mondo. Spero faccia da spettatore non pagante, ma se dovesse servire lui c’è assolutamente , dà sicurezza ed è un ragazzo straordinario”.


Salvatore Bagni, ex campione del Napoli e dirigente sportivo, è intervenuto in diretta in Marte Sport Live della sera (ogni giorno 20-21) su Radio Marte: “L’Italia è favorita, per me lo era tecnicamente anche prima dell’inizio del torneo insieme alla Francia. I transalpini sono stati presuntuosi e sono usciti. Certo l’Inghilterra giocherà in casa, hanno diversi calciatori di talento e veloci, ma l’organizzazione del team di Mancini è un’altra cosa. Punto ancora sul talento di Insigne, spero possa essere decisivo”.
 
Franco Selvaggi, ex campione del Napoli e dirigente sportivo, è intervenuto in diretta in Marte Sport Live della sera (ogni giorno 20-21) su Radio Marte: “L’Italia condurrà la partita, tecnicamente siamo più forti, avrà il dominio del gioco, a me l’Inghilterra non mi ha molto impressionato, l’ho vista un po’ sgonfia, però ogni partita fa storia a sè e poi giocano in casa. Spero che l’arbitro non incida. Punto su Insigne, ho un debole per lui da molto tempo”  
Commenti