Gli interventi di Gennaro Iezzo, Ciro Amore e Antonello Valentini a Radio Marte

A Radio Marte nella trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Gennaro Iezzo, allenatore.
“La Nazionale ci ha fatto sognare, Donnarumma ha preso molti gol e questo è sintomo di una squadra allestita bene. La squadra gioca bene, fa divertire. Prima c’erano Nazionali filojuventine, interiste o milaniste. In questa ci sono giocatori di tante squadre. Donnarumma ha meritato il premio con parate e rigori, è uno dei tantissimi traguardi che raggiungerà. Oggi è uno di più forti al mondo a 21 anni, immaginate in futuro cosa diventerá”.

A Radio Marte nella trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Ciro Amore, presidente scuola calcio di Donnarumma.
“Donnarumma miglior giocatore Europeo? Un altro suo record, per la prima volta un portiere viene premiato come il migliore di una competizione europea. Lui ha promesso di venirci a trovare. Quando aveva 14 anni è partito per Milano, Ernesto Ferraro l’ha plasmato talmente bene che poi dopo un anno ha esordito in Serie A. La perdita di Ernesto è stata brutta, bruttissima”.

A Radio Marte nella trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonello Valentini, dirigente.
“Cosa significa questa vittoria? Il sentimento che prevale è l’orgoglio da italiano, per quello che la Nazionale ha fatto e per come lo ha fatto. Mi riferisco ovviamente a Mancini e ai giocatori ma anche a tutto lo staff che ci ha rappresentato, con tanti saluti al fair play inglese che non c’è stato, non dobbiamo prendere lezioni da nessuno. Spero che questa vittoria, ottenuta con uno spirito di gruppo straordinario e con amicizia, faccia felici. Ora abbiamo la Nations League a Milano a ottobre e poi le qualificazioni al Mondiale. Questo non è un progetto compiuto, né una squadra finita. Il cantiere resta aperto. Mi auguro che il Padreterno ci conservi fino ai Mondiali la coppia di centrali più forte del mondo, Bonucci e Chiellini. Spalletti? Curioso di vederlo in una piazza calda ma esigente, anche per via del rapporto con il presidente. Ripartire da Napoli è una chance più unica che rara, gli auguro di sfruttarla al meglio”.

Commenti