Gli interventi di Enzo Bucchioni, Carlo Laudisa e Antonio Russo a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Enzo Bucchioni, giornalista.
“Spalletti ha lo stile di Sarri? Le sue caratteristiche sono quelle, ha sempre fatto un calcio brillante. Ai tempi della Roma si inventò Totti falso nueve e funzionò tutto a meraviglia, il gioco partiva dalla difesa. Spalletti è un allenatore intelligente, con principi tattici: trova una squadra matura per fare questo tipo di calcio, in un terreno fertile. Mi aspetto un Napoli con quelle caratteristiche, con intensità e voglia. All’Inter non è stato facile, la squadra aveva una cultura calcistica diversa. Cosa cambierà rispetto ai 4-2-3-1 di Benitez e Gattuso? Aspettiamo, credo si punterà anche sull’equilibrio difensivo. Spalletti parte da lì: attaccare bene ma difendersi anche bene. Il Napoli non è mai stata una squadra scriteriata alla Zeman, anche ai tempi di Sarri c’era grandissima attenzione alla fase difensiva. Ovviamente siamo in fase di costruzione, bisogna aspettare. I principi però sono chiari e De Laurentiis ha fatto benissimo a prendere Spalletti che ha preso un allenatore con gli stessi principi. Basti pensare a cosa è successo al Torino l’anno scorso quando ha preso Giampaolo. Lui ha voglia di dimostrare che tutta l’energia maturata è positiva, farà vedere la sua storia. In questo campionato lo studio dell’avversario sarà fondamentale, non ci sono soldi per fare mercato. Gli allenatori di esperienza come Mourinho possono far fare un salto in avanti a tutta la squadra. L’esempio è quello della Nazionale: non c’era un leader assoluto ma il gruppo era al centro del progetto. Vedo un grande equilibrio nelle zone alte. Milan in vantaggio rispetto alle altre? Non so, sta cambiando molto e ha perso Donnarumma e Calhanoglu. Forse l’Atalanta lo è, mi intriga molto”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Carlo Laudisa, giornalista.
“Mercato? Il Napoli deve fare conto con un contesto di crisi e con la mancata qualificazione alla Champions League. Con queste premesse siamo in attesa di capire cos’accade sulla fascia sinistra perché l’interesse per Emerson Palmieri è noto ma è altrettanto noto come il Chelsea chieda cifre importanti. Nonostante il feeling tra il giocatore e Spalletti la traccia è da considerare ma non è in una fase evoluta. Poi ci sono le tematiche su Koulibaly, con l’interesse del Manchester United ma a prezzi non soddisfacenti. Il ragazzo andrebbe volentieri lì ma c’è una situazione non soddisfacente. Poi c’è il caso Insigne di cui si parla da settimana perché il rinnovo tarda ad arrivare visto che il giocatore chiede un riconoscimento economico mentre la proprietà va al ribasso. Vedremo cos’accadrà da qui al 31 agosto. L’impressione è che il Napoli debba essere molto paziente. Koopmeiners? L’Atalanta ha un accordo con il giocatore ma non l’intesa con l’AZ, all’orizzonte ci sono squadre di Premier League. Mi sentirei pessimista sull’accettare la corte del Napoli. Spalletti? L’entusiasmo di Napoli può fargli tornare il sorriso e Napoli può restituirglielo”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Russo, giornalista.
“Se il Napoli non vende Koulibaly, Fabian Ruiz o Insigne sarà difficile comprare qualcuno. Spalletti però ha sposato a pieno il progetto di De Laurentiis. Ottimo anche il ritorno di Santoro, Calzona e Sinatti. Ora è tornata la ToscaNapoli che ha fatto molto bene. Sarà importante ogni singolo allenamento e starà lavorando sulla mentalità del lavoro”.

Commenti