Gli interventi di Andrea De Pauli e Claudio Miele a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Andrea De Pauli, giornalista.
“Koulibaly al Real Madrid? La razionalità inviterebbe a pensare all’urgenza di un centrale. Il Real Madrid ha perso due centrali Campioni del Mondo in un’estate con Sergio Ramos e Varane. Nel primo caso i problemi fisici hanno suggerito il congedo, però ora è andato via anche Varane. Si ritrovano con Alaba e con Militao, preso dal Porto un paio di stagioni fa. Dietro di loro ci sono Nacho, affidabile ma non titolarissimo, e Jesus Vallejo, giovane che non si è mai ambientato e l’anno scorso era al Granada, non è un giocatore da elite. Ancelotti credo voglia un centrale ma l’ossessione di Perez sembra essere Mbappé.
Tutti i giornali ieri accompagnavano la notizia della vendita di Varane con la descrizione del fatto che non era in programma prendere un sostituto. La versione ufficiale è che non comprano nessuno. Vero anche che Koulibaly è sempre piaciuto e avere Ancelotti lì può far pensare ma, a oggi, il Real non sembra intenzionato a prenderlo. Ancelotti sa che può utilizzare Alaba ovunque ma la rosa inizia a essere un po’ risicata e il timore è che il progetto sia un po’ ridimensionato. Sembra che si stia andando verso il ribasso. L’8 agosto ci sarà il Trofeo Gamper tra Barcellona e Juventus, una delle possibili ultime sfide tra Messi e Ronaldo.
Fabian Ruiz? Ci sono due situazioni che si incrociano: da un lato la percezione che abbia rallentato la sua progressione, non ha disputato la sua migliore stagione perdendo pure la titolarità con la Spagna. Peraltro il prezzo di De Laurentiis non cambia e quindi nessuna squadra può spendere una qualità di denaro così elevata. Il Barcellona letteralmente non ha soldi, stanno lavorando sul rinnovo di Messi. Il Real Madrid avrebbe bisogno di un profilo come lui perché i centrocampisti iniziano a essere vecchiotti ma non credo che vogliano spendere in quella posizione perché stanno accumulando denaro per il sogno Mbappé. Non penso che nell’immediato si pensi a quest’operazione. Il Real ha offerto 20 milioni più Odegaard per lui? A me non risulta”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Miele, giornalista.
“Bayern Monaco? Lunedì sono rientrati quasi tutti i giocatori dell’Europeo tranne Neuer e Kimmich che torneranno il 31 luglio. Gli altri hanno fatto i vari test e hanno ripreso ad allenarsi. Oggi ha un amichevole ma tranne Gnabry gli altri non giocheranno. Contro il Napoli, tranne Neuer e Kimmich, il resto – i vari Lewandowski, Muller e altri – giocheranno sicuramente una parte della gara, non tutti i 90′.
Nagelsmann? Lui ha avuto due amichevoli contro il Colonia e l’Ajax, una persa 2-3 e l’altra pareggiata 2-2. Una ventina di tifosi lo hanno un po’ beccato perché nelle giovanili ha giocato nel Monaco 1860, l’altra squadra della città. Però lui ha sempre dichiarato di essere un tifoso del Bayern. Non è molto amato ma onesamente sono stupidate.
Germania all’Europeo? Dopo il Mondiale vinto in Brasile Low avrebbe dovuto lasciare, invece non l’hanno mandato via e ora sono tutti stanchi e contenti che sia andato via. Ha le sue idee, ha fatto marcia indietro con Muller e Hummels, inizialmente voleva ringiovanire ma ha fatto confusione. Molti erano convinti che la Germania non andasse molto lontano, in Italia se ne parlava bene ma qui sapevano che non sarebbero andati lontano.
Per tradizione, le squadre tedesche non spendono mai tantissimo ma quello che guadagnano. Alaba, Boateng e Javi Martinez sono andati via, la squadra internamente è un po’ nervosa, Lewandowski l’anno scorso voleva andare via e ci sta ancora pensando. Ma il Bayern non spende mai quello che non ha. In Germania possono acquistare chiunque ma all’estero fanno molta fatica. Infatti non è così sicuro che arriverà il decimo Scudetto di fila”.

Commenti