Osimhen: i legali del Napoli punteranno sulla prova Tv per vincere il ricorso di riduzione della squalifica

Come è noto l’attaccante azzurro Osimhen è stato appiedato dal giudice sportivo per due turni, con la motivazione di comportamento violento contro un avversario, con il pallone lontano. Tuttavia il fallo del nigeriano non può considerarsi assolutamente violento, come si evince dalle immagini dei filmati delle Tv; lo si può definire un atteggiamento poco sportivo, questo sicuramente, per cui merita una sola giornata di squalifica. Infatti i legali del Napoli punteranno sulla prova Tv per scagionare Osimhen da questa colpa e per far dimezzare lo stop, al fine di evitare che il calciatore salti una partita così importante come quella con la Juventus al Maradona, in calendario alla terza giornata. Tali filmati evidenziano che il numero 9 di Spalletti ha soltanto spinto e dato una manata leggerissima all’avversario per allontanarlo ma non si ravvisa alcuna condotta violenta, come ha riportato il fischietto bolognese nel suo referto. Intanto Osimhen, pentito di quel suo gesto folle ed inutile, ha chiesto scusa ai compagni ed alla società, la quale però gli comminerà una multa per far si che questi episodi non si ripetano più in avvenire. Attraverso un comunicato ufficiale la SSCN ha fatto sapere che, a breve, presenterà ricorso avverso la sanzione del giudice sportivo.

Commenti