Michelangelo Rampulla: “Mi piace molto Meret. Ospina e i pochi gol presi? Merito suo ma anche delle squadra”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Michelangelo Rampulla, allenatore in seconda del Siena.

“Vogliamo riportare il Siena in alto anche se ovviamente non è facile. Scudetto? Tutte le 3 squadre stanno facendo bene, le metterei tutte sullo stesso piano. L’esperienza può essere vantaggio di Spalletti però le altre due compagini sono molto forti e per questo dico che tutte hanno la stessa chance. Nel testa a testa l’allenatore può fare la differenza.
Il portiere più forte della Serie A? Molto equilibrio. Certamente Donnarumma elevava la qualità, il ruolo del portiere poi è particolare, ci sono momenti in cui tutto va bene e altri invece in cui la condizione non c’è. Handanovic è quello con più esperienza e regolarità. Mi piace molto Meret, sono pro portieri italiani come sempre. Audero della Sampdoria anche mi piace così come Silvestri dell’Udinese e Cragno del Cagliari. Abbiamo ottimi elementi. Ospina? Quando la squadra subisce pochi gol è merito del portiere ma in generale di tutti. Direi che l’organizzazione difensiva e di gioco conta tanto. Se la difesa continuerà a reggere e il Napoli prenderà pochi gol sicuramente diventa una favorita per lo Scudetto.
Il mio gol? Feci gol di testa! Juventus? Non so se è una maledizione ma abbiamo fatto 9 finali di Champions e ne abbiamo vinte solo 2. Forse ci si arriva con troppa apprensione. Quando una squadra fa tante finali sicuramente ha fatto un bel percorso”.

Commenti