Gli interventi di Pasquale Cassese, Fabrizio Biasin e Pasquale Salvione a “1 Football Club”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Cassese, imprenditore ed opinionista. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Con Politano avremmo vinto a mani basse, ha sbagliato ad andarsene in viaggio. Inter-Napoli sarà la partita di Zielinski

“L’assenza di Politano peserà molto nella gara di domani, perché è molto bravo anche nella fase difensiva, a differenza di Lozano. Se fossimo al completo, sarei certo della vittoria del Napoli, perché Osimhen, contro Ranocchia, farà disastri. Mi aspetto che l’Inter giochi con un baricentro più basso, proprio per evitare di farsi sorprendere in contropiede dagli azzurri. Non mi aspetto Mertens dal primo minuto, lo vedo bene da subentrato. Credo sarà la partita di Piotr Zielinski, che sbloccherà il digiuno dei partenopei al Meazza che dura ormai da troppi anni. L’importante è tornare a casa con almeno un punto, perché per vincere lo Scudetto c’è bisogno di rispettare la media inglese: vittoria in casa e pareggio in trasferta. Politano? Non era il caso andasse a Parigi, soprattutto perché si sa che in questo periodo il Covid sta colpendo gravemente la Francia. Poteva evitare di spostarsi dall’Italia e magari restare nella sua bella casa di Posillipo col mare a due passi”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Fabrizio Biasin, giornalista di Libero e tifoso dell’Inter. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Insigne resti al Napoli, non lo vedo bene nell’assetto tattico dell’Inter. A Ranocchia toccherà marcare Osimhen

“Le pause per le nazionali sono troppe, mi auguro che nei prossimi anni, almeno in quelli dispari, si possano ricavare degli slot in cui giochino solo le nazionali, senza interrompere i campionati, come succede già in altri sport. Domani l’Inter dovrà fare a meno di De Vrij, al suo posto ci sarà Ranocchia che si troverà ad affrontare Osimhen, il miglior calciatore di questa Serie A. Accanto ad Andrea ci saranno Skriniar e Dimarco. A centrocampo credo che partirà Calhanoglu dal primo minuto, insieme a Perisic, Brozovic, Barella e Darmian. Dzeko dovrebbe essere recuperato, pertanto ipotizzo una coppia composta dal bosniaco e Lautaro Martinez. A causa dei calendari spezzettati gli allenatori ogni mese sono costretti a ricominciare da capo, non riescono a dare continuità al proprio lavoro. Prima della sosta abbiamo visto un gran derby giocato con un piglio molto europeo. Domani mi aspetto una grande partita giocata a viso aperto, con pochi tatticismi e tanta intensità. Insigne all’Inter? Piacerebbe a tantissimi allenatori, probabilmente anche a Simone Inzaghi, ma la mia idea è che non si sposi bene nell’assetto tattico dei nerazzurri. Mi spiacerebbe vedere Lorenzo lontano da Napoli, è l’ultima bandiera del calcio italiano. Per questo motivo credo che alla fine le due parti riusciranno a trovare un accordo”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Salvione, giornalista del Corriere dello Sport. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Politano positivo, ma non sono convinto giocherà Lozano al suo posto. Inzaghi avvantaggiato su Spalletti per un motivo

“Lozano titolare per la positività al Covid di Politano? In realtà, per una questione di equilibri, non sono certo che il messicano giocherà dal primo minuto, ma non c’entrano nulla le dichiarazioni rilasciate dal ragazzo durante la settimana. Potrebbe esserci la sorpresa Elmas titolare. Spalletti è molto bravo a cambiare la partita in corso anche grazie alle cinque sostituzioni, quindi non mi meraviglierei se la gara dovesse sbloccarsi nella mezzora finale. Il Napoli deve essere attento in fase difensiva per poi pungere in attacco. I due tecnici sono molto bravi, fra i migliori di questo campionato, però, ad oggi, grazie all’esperienza fatta con la Lazio, forse Simone è un tantino favorito rispetto a Luciano in questo scontro tra allenatori. Nessuna delle due squadre è dominante sull’altra, per cui non mi aspetto un risultato acquisito prima dell’ora di gioco. Una chiave di lettura può essere Osimhen contro Ranocchia: l’interista è chiamato a sostituire De Vrij, ma non è molto veloce. Dal canto suo, Victor ha uno strapotere fisico che potrà mettere in difficoltà l’avversario. L’Inter giocherà con un baricentro più arretrato per non mostrare il fianco ai contropiedi partenopei, pertanto ci sarà bisogno di un grandissimo lavoro dei trequartisti chiamati a scavalcare il muro difensivo nerazzurro”.

Commenti