25 novembre 2020- 25 novembre 2021, un anno dalla scomparsa di Diego Armando Maradona

Sono trascorsi 365 giorni dalla scomparsa di Diego Armando Maradona, che pur avendo abbandonato questo mondo, vivrà perennemente nei cuori dei tifosi azzurri e del popolo argentino. La sua morte ha sconvolto tuttavia il mondo intero, perchè nessuno mai è rimasto insensibile alle sue gesta in campo e fuori, nell’ambito sociale della beneficenza. Per la città di Napoli Diego non è mai morto, lui è presente  ancora nei vicoli della città  e nello Stadio che porta il suo nome, ricordandolo per sempre.  Il mito del calciatore più forte al mondo di tutti i tempi che esaltò il calcio  scrivendo pagine di storia indelebili che si tramanderanno di generazione in generazione per l’eternità, non avrà fine. La vita di Maradona purtroppo,  è stata segnata da sofferenze, polemiche feroci e disputa sulla sua immagine. E’ vero ha commesso tanti sbagli, nessuno lo nega, ma non ha fatto mai male a nessuno, anzi tutt’altro.  L’ex pibe de’ oro è morto nell’indifferenza dei medici e di coloro che avevano il compito di accudirlo. Il poeta del pallone, amato e osannato nell’intero globo terrestre si è spento,  solo, disperato e stanco come un  cane a Villa Fiorito, in Argentina. Oggi è un anno senza Maradona, ma è come se ci fosse ancora, la testimonianza è data dalla statua creata in suo onore e che oggi è situata fuori l’impianto di Fuorigrotta per ricevere l’omaggio della gente. Benchè la memoria umana sia alquanto debole, dimenticare il giocatore e l’uomo buono che fu sarebbe impossibile!

Commenti