È morto Calisto Tanzi: l’ex proprietario del Parma aveva 83 anni

Calisto Tanzi è morto a 83 anni. L’imprenditore di Collecchio aveva acquisito il Parma a fine anni ’80 trasformando la squadra neopromossa in Serie A in una formazione europea: gli 8 trofei vinti nella storia dai gialloblù, tra cui una Supercoppa Uefa e due Coppe Uefa, sono arrivati sotto la gestione Tanzi. Nel 2003 il crac della sua società Parmalat coinvolse anche il Parma che dopo anni travagliati fallì nel 2014.

Tanzi, diventato imprenditore con Parmalat (inizialmente caseificio dedito anche alla pastorizzazione del latte, poi business ampliato con conserve alimentari e succhi di frutta), acquistò il Parma nel 1989 subito dopo la promozione in Serie A grazie al lavoro di Nevio Scala. La proprietà Tanzi parte col botto: sesto posto in campionato e qualificazione in Coppa Uefa, l’anno successivo vittoria della Coppa Italia e in quello dopo ancora successo in Coppa delle Coppe, 3-1 contro l’Anversa.

La cavalcata continua nel 1994, dopo gli acquisti di Asprilla e Zola, alzando la Supercoppa Uefa ai danni del Milan anche se arriva il ko nella finale di Coppa delle Coppe. L’anno dopo la Juventus ha la meglio in campionato e Coppa Italia ma i gialloblù alzano la Coppa Uefa ai danni dei bianconeri. In panchina arriva Carlo Ancelotti e il secondo posto in campionato che porta in dote la prima qualificazione in Champions League grazie ai vari Buffon, Cannavaro e Thuram. Trofei anche con Malesani allenatore: Coppa Uefa e Coppa Italia nel 1999 grazie ai gol di Chiesa e Crespo. A inizio anni 2000 arrivano la Supercoppa Italiana e la terza Coppa Italia.

Il crac della Parmalat nel 2003 coinvolge fatalmente anche la società di calcio, che finisce in amministrazione controllata e affronta diversi anni difficoltosi: fine del Parma AC, nasce quindi il Parma Football Club svincolato dalla Parmalat. Tra anni buoni e meno (come la retrocessione del 2007-08), si arriva al 2014 quando, dopo il 20° posto in Serie A, il Parma viene dichiarato fallito per poi rinascere dalla Serie D come Società Sportiva Dilettantistica Parma Calcio 1913, denominazione attuale del club.

IL CORDOGLIO DEL PARMA
Il Parma Calcio 1913 “porge le più sentite condoglianze alla famiglia Tanzi, per la scomparsa di Calisto. Con lui i gialloblù hanno conquistato i trofei nazionali e internazionali della storia del Club (3 Coppe Italia, una Coppa delle Coppe, 2 Coppe Uefa, una Supercoppa Europea e una Supercoppa Italiana)”. E’ quanto si legge in una nota sul sito del Parma, che ricorda l’ex patron anche con una foto sui social scattata dopo la vittoria di una delle due coppe Uefa.

Mediaset.it

Commenti