Sorrentino: “Spalletti maestro della difesa. Meret dovrebbe essere il titolare indiscusso”

Stefano Sorrentino, ex-portiere, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato dell’importanza della fase difensiva del Napoli e dell’alternanza tra Meret e Ospina. Di seguito le sue considerazioni:

“E’ chiaro che per fare grandi cose la prima cosa è non prenderle. Quando si ha un attacco così qualitativo e prolifico bisogna lavorare bene sulla difesa. Anche a Roma trovò un grande equilibrio difensivo.”

“L’Inter ha l’organico più forte, nel derby avrebbe meritato di vincere ma nel calcio bisogna fare gol. Non sono d’accordissimo sul fatto che la panchina dell’Inter non sia all’altezza, ricordo che la Supercoppa italiana l’ha decisa Sanchez dalla panchina. Sicuramente facendo giocare sempre gli stessi quelli dalla panchina non riescono sempre ad entrare con il piglio giusto.”

“Il discorso del portiere del Napoli è molto particolare. Gli azzurri sono l’unica squadra ad alternare i portieri e non sono d’accordo. Non sono neanche d’accordo sul fatto che bisogna scegliere un portiere sulle qualità dell’avversario, i portieri sono entrambi di altissimo livello. Meret è il portiere italiano più forte dopo Donnarumma e nonostante la giovane età ha l’esperienza giusta per guidare la porta del Napoli. Spalletti ha scelto Ospina come titolare ma non condivido questa scelta.”

Commenti