Gli interventi di Antonio Giordano, Riccardo Ferri e Fabio Costantino a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Giordano, giornalista.
“Lautaro Martinez? Io non ho visto niente in realtà, fa testo ciò che ha visto la Procura Federale e gli ufficiali di gara. Napoli-Inter determinante? No ma molto indicativa, soprattutto se vince il Napoli. Se vince l’Inter l’orientamento diventa abbastanza netto. Al momento ci sono 3 squadre seriamente indiziate per la corsa Scudetto, c’è una quarta che bisogna tenere presente perché non bisogna mai fidarsi di Allegri. Va anche detto che le prime 3 in questo momento hanno qualcosa in più, anche a livello di identità di squadra. La Juve si può inserire nella corsa Scudetto? Sì. La Juve peraltro gioca in casa di un’Atalanta senza Zapata e con grandi difficoltà. Non ha più Gomez, Ilicic e Gosens.
Koulibaly? La volontà del club è di rinnovare con lui e potrebbe essere anche la sua volontà. Ma i segnali che arrivano sono quelli di una sensazione reciproca. Le cifre non le faccio perché non mi sembra rispettoso. Il rinnovo di Mertens è un po’ più complicato, devono incontrarsi non soltanto nella volontà ma nei margini economici. Doverlo sostituire significherebbe andare a cercarne un altro. Aspettiamo ancora almeno un mese e poi forse riusciremo a capire cosa possa succedere con lui.
Ribadisco che la Juventus per me non è mai uscita dal giro Scudetto. Conosco benissimo Allegri, è uno stratega come pochi e ha trovato grandi difficoltà, sicuramente ci ha messo qualcosa di suo in certe partite. Chiaramente ha tanti punti di ritardo quindi è messa peggio. L’ammutinamento non è mai sparito dai pensieri di De Laurentiis ma Insigne non ne fu il responsabile, decisione partorita da menti che in quel momento si persero. Non tutti sono andati via, alcuni sono ancora in squadra. Sarebbe stato bello che la carriera di Insigne si chiudesse a Napoli ma non è stato così. Nelle sue prestazioni non vedo alcun fastidio, semplicemente in alcuni momenti ci si appanna un po’.
Contro l’Inter Koulibaly gioca a prescindere. Abbondanza a centrocampo? Va capito com’è tornato Anguissa dalla Coppa d’Africa. Per me giocheranno Fabian Ruiz e Lobotka contro l’Inter. Insigne in panchina? Assolutamente no, io dei talenti non mi privo. Non c’è nessun motivo per metterlo in panchina”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Riccardo Ferri, opinionista.
“La Coppa Italia è un obiettivo importante per l’Inter così come per le squadre che ne fanno ancora parte. Il turnover credo che sia doveroso, anche perché ci sono poi Napoli e Liverpool. Credo che sarà una partita sicuramente molto avvincente in Coppa Italia, si scontrano due squadre che arrivano da due partite molto contestate e controverse, vogliono ovviamente rendersi protagoniste subito. Sarà importante fare turnover per coinvolgere i giocatori che hanno avuto meno spazio.
I meriti del Milan e i demeriti dell’Inter nel derby? Io ho avuto la fortuna di vedere la partita vicino alle panchine, Inzaghi ha l’abitudine di sostituire i giocatori ammoniti. Fino al 70′ l’Inter aveva spadroneggiato mancando di allargare il punteggio. L’ingresso di Brahim Diaz ha fatto saltare i meccanismi del centrocampo e poi Handanovici si è fatto sorprendere sul secondo gol. Il Milan è stato capace di approfittare di alcune situazioni, squadra tosta, fisica e reattiva. Stanno facendo un po’ da protagoniste entrambe.
Di chi devono preoccuparsi i tifosi dell’Inter contro il Napoli? Il ritorno di Koulibaly e Anguissa è importante così come quello di Osimhen. Spalletti ha fatto un lavoro straordinario, squadra con conoscenze bene definite e forte, sarà una gara avvincente”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Fabio Costantino, giornalista.
“Chi si aspettava un turnover stile Empoli rimarrà deluso perché Inzaghi vuole giocarsi questo quarto di finale. La notizia dello sputo di Lautaro Martinez di fatto non esiste, DAZN ha chiarito che non c’è niente, sento ancora dire che deve decidere il Giudice Sportivo ma cosa deve decidere? Una cosa portata avanti solo sui social. L’Inter crede alla Coppa Italia, Inzaghi la gioca sempre al massimo delle forze. Ovviamente poi dopo il Napoli c’è il Liverpool e la sconfitta nel derby pesa ma già passare il turno in Coppa Italia sarebbe un toccasana. Uscire indenne dal Maradona sarebbe tanta roba al momento”.

Commenti