EDITORIALE PREPARTITA – Play off andata Europa League tra Barcellona e Napoli, i tifosi gridano Vamos Napoles !

Editoriale prepartita. Domani sera il Napoli ritorna in campo per affrontare gli spagnoli del Barcellona decaduto, al Nuovo Camp Nou, per il primo play off di andata di Europa League. Una sfida dal sapore di rivincita per i partenopei che non hanno dimenticato la partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League dell’agosto 2020 in terra catalana allorché furono battuti per 3 a 1 con Leo Messi tra i protagonisti. Stavolta, però, il Barcellona non fa più tanta paura come allora, quando nelle sue fila vi erano fior di campioni che facevano girar la testa ai difensori avversari. Prova evidente è il campionato che sta conducendo nella Liga spagnola;  la compagine guidata Xavi, infatti è quarta in classifica, a pari merito con l’Atletico Madrid e ben lontana dalla vetta, occupata dal Real Madrid di Carlo Ancelotti. Altro indizio della decadenza dei catalani è proprio questo spareggio in Europa League, dopo la retrocessione dalla più prestigiosa Champions League. Infatti il Barcellona non era affatto abituata a giocare nella seconda competizione continentale. Oggi come oggi la sfida tra blaugrana e azzurri si presenta molto equilibrata, anzi il Napoli, almeno sulla carta,  ha un gioco mentre gli avversari ancora no, pur avendo cambiato guida tecnica. I bookmakers danno addirittura la squadra di Spalletti come la favorita a passare il turno eliminatorio dopo i 180 e passa minuti che si giocheranno tra andata e ritorno. Con l’avvento di Xavi sulla panchina c è stata una piccola miglioria ma non possiamo affermare che questo Barcellona, attualmente,. sia una grossa squadra. Il Napoli è in grado di mettere in mostra le sue tante qualità che lo hanno portato al vertice del campionato italiano, in piena lotta scudetto. Gli azzurri possono creare tanti problemi agli avversari che hanno, nel reparto arretrato il loro punto debole; con un Osimhen affamato di gol, non a caso ha già realizzato quattro reti in tre gare in Europa League, si può far male alla formazione padrona di casa. Là dietro il Barcellona fa molta fatica a mantenere la porta inviolata, quindi Insigne e compagni dovranno approfittare al meglio di questo difetto. Il nigeriano potrebbe essere devastante con la sua grande velocità e fisicità.  Anche nella zona mediana del campo con  Anguissa e Fabian che sono due centrocampisti dai piedi buoni, il Napoli sembra superiore, tuttavia sarà sempre il terreno di gioco a dire l‘ultima parola. Sta di fatto che la formazione di Spalletti se la giocherà nel migliore dei modi questa chance che potrebbe anche essere un propedeutico, in caso di risultato positivo, al campionato che vedrà gli azzurri impegnati lunedì sera a Cagliari contro l’ex Mazzarri. Di  certo, quella di domani sarà una supersfida di enorme prestigio non fosse altro che per il blasone degli spagnoli. Della partita ha parlato Fabian Ruiz che torna in patria; il bravissimo centrocampista azzurro che fa gola a tanti club, ha rilasciato un’intervista al portale iberico AS in cui ha dichiarato che Barcellona – Napoli sarà un match storico perché le due squadre sono accomunate da Diego Maradona, per i tifosi napoletani un vero idolo immortale. Fabian ha, infine, concluso l’intervista affermando che la squadra intende “vendicare” la sconfitta subita in Champions, due anni fa. Pertanto i tifosi azzurri che si recheranno in terra spagnola non possono che gridare a squarciagola : ” Vamos Napoles”!

Commenti