LE PAGELLE DEGLI AZZURR – Elmas dà la scossa, Insigne strepitoso

OSPINA 5,5: la sensazione è che sul gol di Pedro avrebbe potuto fare di più. In un altro paio di circostanze invece fa il suo con bravura.
DI LORENZO 6: l’attuale Zaccagni è un cliente scomodo, lui non solo lo contiene abbastanza bene, ma lo costringe anche a diversi ripiegamenti sul capovolgimento di fronte.
RHAHMANI 7: di testa è un muro, il più affidabile della retroguardia oggi. Mette la pezza a qualche indecisione del suo compagno di reparto. E su calcio d’angolo sfiora anche il gol.
Koulibaly 6-: primo tempo da “schiaffi” in cui si addormenta in almeno due circostanze che potevano costare care. Nella ripresa ritorna il ‘comandante’ e dalle sue parti non si passa più.
MARIO RUI 6: cancella dal campo Felipe Anderson. Stasera, paradossalmente, meglio in fase difensiva che in quella di spinta…
DEMME 6,5: prova di grande sacrificio, sagacia e sostanza. Esce sfinito dopo aver rincorso praticamente tutti…
FABIAN 7: primo tempo disastroso per lui dove commette diversi errori nei passaggi. Nel secondo tempo sale in cattedra e tira fuori dal cilindro un gol tanto bello quanto fondamentale affinché il sogno continui.
POLITANO 6,5: è tra i pochi nel Napoli, anche nel primo tempo, a cercare l’uno contro uno e l’iniziativa vincente. Si fa in quattro anche in fase di non possesso.
ZIELINSKI 5: è in un periodo no, non gli riesce praticamente nulla, giusto il cambio di Spalletti.
INSIGNE 8: al di là del gol meraviglioso, è ispirato, tonico e voglioso di incidere. E lo fa alla grande…
OSIMHEN 6: ha poche occasioni per mettersi in mostra, grandi volate ma poca concretezza sotto porta come quando nel finale del match non trova la porta da posizione favorevolissima. L’impegno è ammirevole, come le sue doti atletiche: i compagni devono però imparare a servirlo meglio sulla sua poderosa progressione.
ELMAS 7,5: il suo ingresso cambia il volto del Napoli, il macedone infonde energia, corsa e ferocia nel pressing. Che bella partita la sua…
LOBOTKA 6: il suo rientro conforta molto in vista del big match contro il Milan. Il regista slovacco è diventato grazie anche al lavoro di Spalletti un elemento fondamentale per il gioco del Napoli.
OUNAS 6: pochi minuti per dimostrare grande quantità e personalità

Commenti