Gli interventi di Antonio Vitiello, Pasquale Cassese e Pasquale Salvione a “1 Football Club”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Antonio Vitiello, direttore di MilanNews. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di calcioinpillole.com.

Ultime di formazione del Milan
“Aspettando le ultime dalla rifinitura del Milan, Ibrahimovic andrebbe eventualmente in panchina qualora riuscisse a recuperare per la partita. A centrocampo tornerà Tonali che farà coppia con Bennacer, Kessié dovrebbe avanzare sulla trequarti al posto di Brahim Diaz”.
Preferiresti Kessié o Brahim Diaz sulla trequarti?
“Credo che Kessié, in quella zona del campo, possa aggiungere fisicità e dare qualcosa in più al Milan. Potrebbe essere un esperimento giusto, anche perché il Milan ha dei problemi sulla trequarti. Brahim Diaz è il titolare ma non segna da oltre cinque mesi e, per un trequartista del Milan che si sta giocando lo scudetto, sinceramente sono numeri abbastanza deludenti. In questo momento sono favorevole a vedere Kessié in quella posizione”.
Sarà più incisivo Leao su Di Lorenzo o Insigne su Calabria?
“E’ un bellissimo confronto a distanza. Secondo me, per la rapidità che ha in questo momento, Leao è un pericolo maggiore per il Napoli. Quando punta l’uomo è difficile fermarlo. E’ anche vero che, visto il grande dispendio nel primo tempo, nella ripresa c’è un calo che porta Pioli ad inserire Rebic che, tra l’altro, non sta giocando benissimo. Nelle ultime 3-4 partite è entrato male. Per Calabria parliamo di un giocatore di livello che dovrebbe riuscire a gestire Insigne. Il duello tra Leao e Di Lorenzo sarà molto accesso e decisivo”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Cassese, noto imprenditore. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di calcioinpillole.com.

Pronostico Napoli-Milan
“Il Napoli vincerà con scarto. Vedo una partita da 3-1 per il Napoli”
Chiave tattica del match Napoli-Milan
“Quando vedo Politano a destra, è già un problema per i terzini. Osimhen porta via i difensori. Se guardate il gol con la Lazio c’è un’uscita straordinaria del Napoli. E’ lì che si vede la mano di Spalletti, Insigne ha lo spazio per andare grazie ad Ounas che dribbla sempre e bene. Per una volta, Insigne, ha fatto bene a non tentare il tiro a giro”.
Sfida Di Lorenzo-Leao
“Di Lorenzo è un ‘cyborg’, per me non ha eguali in Italia è in Europa. Leao sfrutta molto la velocità ma non è ancora un bomber se non inventa un gran gol. Quando viene raddoppiato va molto in sofferenza e, guardando la possibile formazione iniziale del Napoli, sono tranquillo nel vedere Lobotka come vertice basso in quella zona del campo”.
Come può il Milan mettere in difficoltà il Napoli?
“Io penso che il Milan giocherà molto largo, al punto che sapranno creare pericolosità con gli inserimenti dei centrocampisti in mezzo, perché quello è l’unico modo per mettere in difficoltà il Napoli. Lo abbiamo visto con il Barcellona, loro ci hanno fatto davvero male con gli esterni”
Uomo decisivo di Napoli-Milan
“Io dico Politano”
Quale sostituto per Insigne dopo l’addio?
“Januzaj, mi piace tantissimo. E’ mancino sì, però si accentra, sa inserirsi e creare assist. E’un giocatore che mi fa impazzire e può fare benissimo a Napoli”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Salvione, giornalista de ‘Il Corriere dello Sport’. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di calcioinpillole.com.

Come ha preso la sconfitta con il Napoli la Lazio?
“E’ stato un colpo molto duro per la Lazio, specialmente perché accaduto nei minuti finali dopo che aveva trovato una prodezza con Pedro. Ora arriva un altro impegno importante contro il Cagliari, ben lanciato”.
L’Inter si è ripresa la vetta con una gran prestazione
“L’Inter è tornata a fare l’Inter. Una vittoria tutto sommato attesa, anche se la Salernitana era in crescita. Se l’Inter torna al gol, poi si sblocca e si vede la grande differenza. La Salernitana ha avuto una buona occasione per segnare ma non l’ha sfruttata e l’Inter poi non ti perdona. Napoli e Milan, a questo punto, hanno grandi motivazioni, tra cui, anche quella di tenere a distanza la Juve che inizia a farsi minacciosa”.
La forza del gruppo farà la differenza in Napoli-Milan?
“Io credo che il gruppo abbia dimostrato di essere unito, lo dimostra anche quella corsa finale al gol di Fabian. Il gruppo è la vera forza di questa squadra che sa andare oltre alle difficoltà. Poi credo che, la partita di domani sera, sarà decisa dagli episodi. Sarà una partita molto complicata, poi Spalletti ha una buona tradizione con Pioli e i tifosi azzurri si augurano arrivi un successo”
Uomo decisivo per il Napoli contro il Milan?
“Per me Lobotka, perché se domani sera gira bene Lobotka con Fabian, poi sarà più semplice azionare gli attaccanti. Il Milan ha tante frecce al proprio arco, sicuramente il più pericoloso è Leao, è l’uomo da tenere d’occhio anche se non l’unico”
Il Milan giocherà ‘di rimessa’?
“Io ho visto il Milan giocare molte volte, anche qui a Roma. E’ una squadra che non tende a snaturarsi, ti viene a prendere alto e prova a controllare il gioco. Sono curioso di vedere quale sarà la scelta di Pioli. Sicuramente non è un’ottima soluzione lasciare palleggio al Napoli, ci saranno anche fasi d’attesa ma non credo il Milan verrà a Napoli ad aspettare o cercare il pareggio. Il pareggio non servirebbe a nessuno, Pioli se la giocherà a viso aperto”
Vincerà la tattica o lo spettacolo?
“Questo dipende anche dagli episodi. Chiaramente se il match si sblocca subito, le tattiche iniziali, poi vanno cambiate. Dipenderà molto da quanto succede in partita. Più passa il tempo senza che le squadre segnino, più è facile che diventi una partita a scacchi. Pronostico? Non saprei sbilanciarmi onestamente, è un match da ‘tripla’”.

 

Commenti