Gli interventi di Antonio Giordano, Mimmo Malfitano e Inacio Pià a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Giordano, giornalista.
“Atalanta-Napoli? Non so se è una gara spartiacque. Il Milan ha vinto 3 partite 1-0, tutte diverse. Ma non credo che ci saranno gare in cui potranno essere bravi a gestire. Milan e Juventus comunque arriveranno benissimo al prossimo turno. Capiremo se sarà una sfida tra Napoli, Milan e Inter o solo Napoli e Milan. Vedremo anche se la Juventus potrà entrare in corsa. Senza la traversa di Pavoletti il campionato avrebbe un’altra prospettiva. Rigori? Bisogna decidersi, certe cose o si danno o non si danno, bisogna mettere un attimo fuori la testa dal proprio orticello. Mettiamoci nei panni del Torino che non prende un rigore solare contro l’Inter, nei panni del Cagliari che si chiede perché non si vada al VAR, oppure nei panni della Lazio a cui manca un rigore contro la Roma. Il mondo arbitrale non può far finta di niente, così come il designatore, che deve fare scelte drastiche in base al rendimento degli ultimi tempi. Sa chi sta bene e chi no. Bisogna sapere chi è in condizione di arbitrare non solo i big match ma anche Genoa-Cagliari, che per loro vale una vita.
Lobotka? Oggi sembra la normalità ma se pensiamo a luglio sembrava si fossero perse le tracce. Politano sorpresa in Nazionale? No, sta facendo molto bene, potrebbe dare soluzioni alternative se restasse nel gruppo dei convocati ufficiali. Ci sono giocatori in grande condizione come Berardi, che può cambiare tutto con una giocata. Nicolato si lamenta della mancanza di giovani in Serie A? Forse ha ragione, forse no. Perché qualcosa c’è onestamente. Li ha l’Atalanta, li ha il Sassuolo. Nel Napoli c’è Zanoli, che peraltro ha chance di giocare a Bergamo”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Mimmo Malfitano, giornalista.
“Sosta che favorisce il Napoli o le contendenti? Fino a due settimane fa insistevo nel dire che l’unica avversaria era l’Inter, ora però il Milan non si può ignorare e può succedere tanto. Considerati i problemi in casa Napoli la sosta arriva al momento giusto. Tanti calciatori sono fuori. Speriamo che il Napoli riesca a recuperare qualcuno, anche perché si dovrà fare a meno di Rrahmani e Osimhen squalificati. Si giocherà in un campo non sempre favorevole al Napoli, specie a livello ambientale. Che tipo di errore non deve commettere il Napoli nel rush finale? Tutto è nelle mani di Spalletti e della squadra, non deve avere cali di tensione. Sul piano della qualità il gioco c’è, si può sfruttare il magic moment di Osimhen, Spalletti ha pure rivisto qualcosa a livello tattico”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Inacio Pià, agente
“E’ bello per me vedere il Napoli di nuovo in alto. Chi ha avuto la fortuna di giocarci lo sa. Napoli ha tutto per potersi giocare le sue carte, deve cercare di non perdere terreno e di lottare fino alla fine per portare di nuovo lo Scudetto in città. Atalanta? Non è da ora che fa un lavoro a 360° sui calciatori, sin dai bambini fino alla prima squadra. Non c’è la fretta di dover tirare fuori il giocatore o il talento. Ovviamente non è semplice e possono sbagliare anche loro però ci sono idee, c’è un team importante. Normale che poi il lavoro paghi. L’Atalanta è una realtà, un esempio”.

Commenti