ATALANTA – NAPOLI – Spalletti nuovamente alle prese con l’emergenza; tra infortuni e squalifiche, tante le assenze a Bergamo

La sfortuna appare accanirsi contro il Napoli, proprio nella stagione in cui la formazione di Spalletti è in piena corsa per il titolo 2022. In particolare nel pacchetto arretrato si potrebbe sentire la mancanza di due pedine fondamentali nello scacchiere azzurro, quali Rrahmani e Di Lorenzo, quest’ultimo sempre presente fino all’ultima gara con l’Udinese, nella quale, purtroppo, si è infortunato e resterà fermo ai box per un mese. Altra assenza importante sarà quella del nigeriano Osimhen, squalificato per somma di ammonizioni, alla pari del difensore, ex Verona. Oltre a dover rimpiazzare questi tre calciatori, l’allenatore toscano dovrà anche accertarsi della  condizione fisica dei giocatori che spaziano sulle corsie esterne d’attacco. Il messicano Lozano, per esempio, tornerà solo venerdì pomeriggio, dopo aver giocato ben tre gare con la sua nazionale, oltreoceano, per cui sembra difficile che possa allenarsi e giocare contro l’Atalanta da titolare. Insigne, ancora al 50% della forma, dopo la brutta figura con la nazionale, ha il morale sotto i tacchi, pure in virtù delle numerosissime critiche subite, quasi fosse l‘unico colpevole del disastro Italia. Matteo Politano che, molto probabilmente giocherà, almeno un tempo, domani nell’inutile match con la Turchia, rientrerà in sede dopodomani  e si dovrà valutare se impiegarlo dall’inizio, o meno. in quel di Bergamo. Elmas, inoltre sarà in campo contro il Portogallo nella finale play off per l’accesso ai Mondiali in Qatar e quindi anche il macedone sarà a disposizione di Spalletti mercoledì. Infine c’è il dubbio Anguissa; il camerunense, reduce da un infortunio muscolare, potrebbe essere recuperato ma ovviamente, anch’egli non risulterebbe nelle migliori condizioni di forma. Dunque tante preoccupazioni per il mister del Napoli che sarà chiamato ad inventare una formazione che possa competere con la squadra di Gasperini, domenica pomeriggio.

Commenti