Gli interventi di Carlo Jacomuzzi, Pino Taormina e Luis Oliveira a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Carlo Jacomuzzi, dirigente

“Osimhen via per 100 milioni? Si, ma se ho il ricambio adeguato. Quando arrivano certe offerte, bisogna purtroppo accettarle perché altrimenti poi, c’è il rammarico. Bisogna analizzare il mercato che c’è in Italia e all’estero per poi reinvestire la somma e magari anche migliorare. Se si inizia a lavorare adesso per la prossima stagione, si può operare bene. I giocatori vanno e vengono nessuno resta tutta la vita.

La morte di Mino Raiola è un colpo per chi lo ha conosciuto. E’ una persona che è sempre andato dritto per la sua strada, aveva un sesto senso, capacità intuitive, linguistiche e poi era un uomo arrivato da niente. La capacità di portare certi giocatori a certi livelli ce l’aveva solo lui e la sua morte è una perdita per il potenziale creativo”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Pino Taormina, giornalista

“Di fronte ad offerte importanti, possono andare via dei giocatori. Osimhen, Fabian, Koulibaly, Zielinski, tutti possono partire. L’impressione e è che questa estate possa esserci qualche cambio, ciò che conta per De Laurentiis è il prezzo giusto. Questa è l’estate giusta per dar vita a cambiamenti importanti e la targhetta di incedibile nessun giocatore del Napoli ce l’ha. 

Questa classifica fa venire tanti rimpianti. Non credo che i giocatori non ci abbiano creduto, a volte non riesci a fare ciò che vorresti. Ci sono questioni di natura tecnica, agonistica, fisica. I rimpianti sono tantissimi ed è un peccato che il Napoli debba accontentarsi del piazzamento in Champions. 

Koulibaly quando arrivò, proveniva dal campionato belga e non molti lo conoscevano. Con Champions e qualche plusvalenza però credo che il Napoli possa fare un buon mercato e devo ammettere che operazioni in entrata difficilmente Giuntoli le sbaglia. Se arriverà davvero un’offerta per Osimhen, Koulibaly è difficile che il alzi un muro, ma ci aspettiamo sempre un Napoli competitivo”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Luis Oliveira, ex calciatore

“Mertens sta disputando un buon campionato e credo che il Napoli debba continuare a credere in lui, perché  resta un ottimo bomber. 

Il Napoli deve mordersi le mani per questa stagione perchè ha perso troppi punti che non doveva perdere. Le ultime sconfitte ha allontanato il Napoli dal sogno ed è un peccato perchè quest’anno poteva vincere lo scudetto. Si poteva e si doveva fare di più e lo ha fatto ad inizio stagione, poi però qualcosa è cambiato. E’ mancata la concentrazione e quando questa non c’è, si perdono punti. 

Osimhen via? Se arrivasse un’offerta importante si. Ci sono tanti giovani importanti in giro e se venduti bene, si possono investire quei soldi per rinforzare la squadra”. 

Commenti