Gli interventi di Antonio Corbo, Dario Mastroianni e Antonio Giordano a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corbo, giornalista
“C’è una falsa interpretazione dello stile De Laurentiis: è un finto avaro, in realtà è uno sprecone vedi i 40 milioni per Lozano.
Gazidis aveva deciso di far fuori Pioli, poi grazie a Maldini e Ibra ha cambiato idea. Il Milan è stato un misto di competenza e serietà.
Bisogna portare avanti delle scelte, spero di non arrivare al 2040 per vedere un De Laurentiis perfetto, deve decidere un po’ di meno. Se tu hai Giuntoli, uno che ha un ruolo e pagato in maniera adeguata, allora lo devi utilizzare senza che ti porti 100 proposte e tu ne accetti due.
Il presidente si fida delle sue ispirazioni, salvo poi arrivare al rinnovo all’ultimo secondo”.

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Dario Mastroianni, giornalista
“Ha la famosa ‘garra charrua’, ma ha anche un grande piede, sta facendo piano piano degli step importanti. È una buona operazione, quest’anno l’ho perso un po’ di vista, già 2/3 anni fa ha iniziato a mettersi in mostra.
Credo possa scavalcare Mario Rui, è giovane con caratteristiche europee e può essere già di aiuto a Spalletti.
Io ricordo Olivera nel 442, sistema molto compatto senza possibilità di improvvisare, e lì ha acquisito doti difensive. Nel 352 ha acquisito anche doti offensive importanti.
Il Napoli aveva la possibilità di fare di più, il Milan aveva qualcosa in più sotto l’aspetto mentale”.

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Giordano giornalista
“Olivera è un grande acquisto, arricchisce l’organico, ti mette in condizione di avere un ballottaggio e va a colmare un vuoto che c’è da anni dopo l’infortunio di Ghoulam.
Il Napoli ha fatto due grandi cose: ha occupato degli spazi aperti e con delle tempistiche sorprendenti.
Oggi non possiamo prevedere nulla, non sappiamo se arrivano le grandi offerte per i big azzurri. Davanti a 100 milioni non si discute.
Non riesco a immaginare i margini per il rinnovo di Koulibaly e Fabian, penso che già questo sia l’errore. Il rischio di perderli a zero è concreto, se fossi il loro procuratore non rinnoverei.
Spalletti, credo, sia soddisfatto. Il Napoli ha preso due giocatori giovani, ma comunque vorrà risposte come Ospina e Mertens. Fa questo lavoro da tanto, non credo avrà ansia per Fabian e Koulibaly.
Il Milan ha vinto meritatamente, il rimpianto è più dell’Inter che ha una struttura tecnica superiore al Napoli. Il Milan è ricco di giocatori carismatici, ha una storia che trasmette sensazioni ed uomini come Maldini.
Maldini ha una conoscenza del calcio che in pochi hanno, uno dei più grandi difensori della storia del calcio.
Tutto quello che ha fatto Spalletti è da sottolineare, ha ripreso il Napoli dalle macerie e lo ha riportato in Champions.
Se squadre come Barcellona, Psg, Real Madrid e via dicendo, hanno sviluppato il cosiddetto brand è anche perché si portano dietro un vissuto importante.
Olivera più forte di Ghoulam? Più forte di quello del 2017 non ce ne sono, rispetto all’ultimo sicuramente si”.

Commenti