Napoli – Presentato, ieri, a Palazzo Petrucci, il ritiro abruzzese in quel di Castel di Sangro

Nella tarda mattinata di ieri, a Palazzo Petrucci, sede di un famoso ristorante stellato, Aurelio De Laurentiis, accompagnato dal tecnico Luciano Spalletti, dal presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio e dal primo cittadino di Castel di Sangro Angelo Caruso, ha presentato la seconda fase del ritiro precampionato della squadra azzurra che, per il terzo anno di fila, si svolgerà nella cittadina, a pochi chilometri da Roccaraso. Moderatori Alessandro Formisano, head of operation azzurro e Tommaso Bianchini, Chief International Manager. Il patron del club partenopeo ha esordito affermando di essere più che contento di tornare a Castel di Sangro che sarà la sede del ritiro estivo, ancora per tanti anni, avendo la società firmato un contratto di sei anni più sei.  Come già anticipato questa seconda fase della preparazione estiva si terrà dal 23 luglio al 6 agosto 2022.  Nello stadio cittadino, il Napoli disputerà tre o quattro gare amichevoli con squadre internazionali. Dopo due anni di forti restrizioni che hanno impedito a molti suppoters napoletani di stare vicino alla loro squadra del cuore, finalmente, quest’anno si prevedono più di diecimila tifosi al seguito del Napoli nel corso dei quindici giorni di permanenza in Abruzzo. Cosa molto gradita al sindaco di Castel di Sangro, che grazie al Napoli incrementerà il turismo. Quest’ultimo si è detto emozionato di ospitare un Club così importante come quello azzurro, grazie al quale si darà a tanti tifosi provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero l’opportunità di conoscere il territorio.

Commenti