Gli interventi di Mario Canfora e Gianni Visnadi a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Canfora, giornalista
Questione Osimhen? Siamo nel campo delle ipotesi. Questo è un filone nuovo uscito dalla Procura di Napoli. Si devono accertare questi fatti nuovi e se ci sono il procuratore ha facoltà di poter andare a rivedere tutto. Deve chiedere le carte e sapere per cosa e su cosa sta indagando la Procura di Napoli. Dovrà poi decidere se riaprire questo processo sportivo dal quale sono state assolte tutte le squadre. Bisogna capire dove vuole andare a parare la Procura e cosa c’è di male in queste operazioni che ha fatto il Napoli. Tutto questo ricorda molto quello che è successo a Torino con l’indagine sulle plusvalenze della Juventus. Per quanto riguarda il processo sportivo sembra difficile che si possa riaprire tutto dopo che sono stati assolto tutti. Si tratterebbe di due articoli: la lealtà sportiva, articolo 4 e se queste operazioni siano state fondamentali per l’iscrizione al campionato, articolo 31. Bisogna capire cosa c’è di nuovo, infatti, si parla di fatti nuovi. Al momento per quello che conosciamo noi di fatti nuovi non ce ne sono”.

A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gianni Visnadi, giornalista
“Mi sembra che la questione Dybala sia ancora da definire e quello che poteva sembrare scontato la settimana scorsa, adesso non lo è più. Io personalmente ero convinto che dovesse partire Martinez che poteva sistemare tutti i conti. L’offerta vera per Martinez non c’è, resterà fino a prova contraria. Ma in questo caso potrebbe non arrivare Dybala. Due tra Dzeko, Correa e Sanchez devono andare via, così l’Inter proverà a chiudere Dybala se sarà ancora libero. Napoli? Per quanto riguarda la stagione appena conclusa aveva tutto per vincere lo scudetto. Per me aveva la rosa migliore di tutte le altre, poi è mancato qualcosa. Purtroppo dal punto di vista napoletano è mancato qualcosa. A Spalletti manca sempre un punto per fare 31 per come si dice. Koulibaly rimane? Il Napoli con o senza Koulibaly cambia. Un conto è sostituire giocatori non al centro del progetto ed un conto è provare a sostituire Koulibaly che è insostituibile. La situazione di Mertens dovrebbe pure finire e se rinunciasse alle richieste fatte 15 giorni fa, potrebbe significare che non ha avuto le richieste che voleva. Juventus? Allegri ha dato un imput chiaro, va bene prendere giovani, ma serve prendere campioni affermati che sanno vincere. Pogba è fatto, Di Maria un po’ meno, ma probabilmente fanno anche lui. Su Di Maria non ho dubbi perché sicuramente farà la prima parte di stagione bellissima per il Mondiale. Su Pogba ho qualche dubbio perché nelle ultime due stagioni a Manchester non era neanche titolare. Milan? Origi è un’operazione fatta. Ha fatto 4 anni al Liverpool senza mai fare il titolare. Verrà in Italia e se farà 15 gol avremo un’altra prova che la Serie A non è all’altezza della Premier League. Non è un giocatore di prima fascia, sembra uno che si accontenta perché non ha mai chiesto di andare via dal Liverpool nonostante non giocasse. In questi giorni saranno rinnovati i contratti di Maldini e Massara, ma perché siamo arrivati a fine giugno per questo rinnovi? Una volta fatto con loro cercheranno di rinforzarsi”.

 

Commenti