Un Benevento inconsistente cade in casa contro il Cosenza

Il Benevento fa il suo esordio in campionato contro il Cosenza di mister Dionigi. A seguito degli ospiti circa 700 tifosi. Il Cosenza conferma la stessa formazione vista in Coppa Italia contro il Bologna. Dal canto suo, il Benevento schiera Barba accanto a Glik in difesa. Ecco le formazioni complete che i due tecnici manderanno in campo dal primo minuto.

Strega che schiera Letizia, Glik, Barba e Masciangelo a protezione di Paleari. Centrocampo con Karic e Acampora ai lati del play Viviani. In attacco Tello, Forte e Farias.

Risponde il Cosenza con Matosevic in porta. Pacchetto difensivo composto da Rispoli, Rigione, Vaisanen e Panico. A centrocampo Voca e Vallocchia. In attacco, a supporto di Larrivey, Brignola, Florenzi e D’ Urso.

Arbitra il match il signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi, coadiuvato dagli assistenti Claudio Barone e Antonio Severino.

La gara

Ci prova al 4′ il Benevento con una conclusione di Farias che non inquadra la porta da posizione defilata. Ancora la Strega: al 6′ un bolide di Letizia dall’ interno dell’ area di rigore termina di poco alto. Molto aggressivi i ragazzi di Caserta. Colpo di testa di Glik sugli sviluppi di un corner e pallone di poco a lato. Solo Benevento: al 17′ Forte controlla in area e poi tira, ma non inquadra la porta come vorrebbe. Ammonito per simulazione Florenzi che si lascia cadere in area di rigore. Girata di prima intenzione da parte di Tello al 28′, ma il pallone termina alto. Tiro di Viviani al 34′ che, dalla distanza, chiama alla deviazione in angolo Matosevic. Subito dopo il centrocampista viene ammonito per fallo tattico su Florenzi. Conclusione di Farias al 40′ ma Matosevic non si fa trovare impreparato. Strega manovriera alla quale manca l’ acuto finale. La prima frazione termina dopo un minuto di recupero.

Grave errore difensivo di Tello che passa un pallone corto a Paleari e consente a Larrivey di portare in vantaggio il Cosenza al 49′. L’ attaccante evita anche il portiere e mette comodamente in rete. Accusa il colpo il Benevento e rischia di capitolare la seconda volta al 58′, ma Paleari compie un vero miracolo riuscendo a deviare con il petto. Un minuto dopo tiro di Florenzi e palla a lato di pochissimo. Caserta manda in campo La Gumina al posto di Karic per dare più forza all’ attacco. La Strega si fa vedere con Farias che colpisce il palo al 60′. Il Cosenza manda in campo Butic e Martino per Larrivey e Panico al 64′.

Risponde il Benevento con Improta e Insigne al posto di Farias e Tello. Altro cambio per gli ospiti che al 69′ danno spazio a Brescianini al posto di Florenzi. Ancora due cambi nel Benevento: al 74′ entrano El Kaouakibi e Koutsoupias per Letizia e Viviani. Mette forze fresche in campo anche Dionigi, il quale sostituisce D’ Urso e Brignola con Zilli e Venturi al 76′. Pressing senza idee del Benevento. Squadra confusa che stenta a ritrovarsi. Giallo per Brescianini all’ 85′ per perdita di tempo. Stessa sorte per Insigne un minuto dopo. Concessi cinque minuti di recupero ma il risultato non cambia. Strega deludente dopo un buon avvio. Squadra confusionaria e con poche idee. Fischi al termine della gara

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.