Benevento, il presidente Vigorito interviene dopo la sconfitta col Cosenza: “Fischi meritati. Sorveglierò ciò che accade”

Un insoddisfatto Vigorito lascia trasparire la sua delusione per questo inaspettato inizio di campionato:

“Sono dispiaciuto per i tifosi che sono tornati numerosi allo stadio. Alla fine i fischi sono meritati. Paghiamo lo scotto di una squadra rivoluzionata e con molti elementi che devono ancora amalgamarsi. Chiedo pazienza. Il calcio è cambiato e non è più quello di venti anni fa. Oggi è fatto di procuratori e fondi finanziari. Alla tifoseria posso dire che la società c’è e che non lascerà nulla d’intentato per permettere a questa squadra di fare un campionato competitivo. Ho chiesto di ringiovanire la squadra perchè molti calciatori hanno scelto di andare via e altri erano arrivati al termine della loro avventura a Benevento. Dai nuovi arrivi mi aspetto una nuova linfa. Chi è arrivato è stato scelto da tecnico e direttore sportivo.

Abbiamo fatto un pessimo precampionato. Ho il compito di sorvegliare e capire se ci sono cose che non vanno. Ci sono 28 calciatori e abbiamo il terzo budget di stipendi di tutta la serie B. Anche il pubblico è  il terzo di tutta la serie cadettaDobbiamo ricambiare chi viene a vederci. Vediamo cosa succede a Genova. Ho parlato alla squadra e gli ho spiegato la differenza tra un calciatore, un uomo e un dipendente del Benevento. Vedremo se avranno capito. Per Barba ho avuto qualche richiesta. Non ho intenzione di privarmene perché trovare un sostituto è molto difficile. Sta bene dove sta”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.