Il Benevento supera il Frosinone con una doppietta di Forte

Dopo la prestazione di carattere a Genoa, il Benevento affronta tra le mura amiche un Frosinone in grande forma. Gli uomini di mister Grosso sono reduci da due vittorie consecutive. La Strega può contare sugli arrivi  di Ciano e Veseli che partiranno dalla panchina, ma in settimana ci saranno ulteriori innesti che daranno a Caserta nuove frecce a disposizione del proprio arco.

Nei ciociari nessun cambio rispetto alla scorsa gara contro il Brescia. Pertanto con Turati tra i pali, Oyono, Lucioni, Szyminski e Cotali formano il quartetto difensivo. A centrocampo agiranno Boloca e Kone. In attacco Rohden, Caso e Garritano sosterranno Moro.

Il Benevento recupera La Gumina che farà coppia in attacco con Forte. A protezione di Paleari, Capellini, Glik, Barba. Centrocampo a cinque con Letizia e Masciangelo che saranno i quinti con Karic, Viviani, Acampora centrali. In attacco La Gumina e Forte.

Arbitra il match Pairetto della sezione di Nichelino.

La gara

Al 3′ ci prova Rohden che costringe Paleari alla deviazione in angolo. Parte forte il Frosinone: al 6′ è Caso che impegna ancora il portiere del Benevento. Altro pericolo per la Strega: al 13′, sempre Caso, ruba il pallone a Paleari e prova a calciare in porta, ma salva sulla linea Barba. Rigore per il Benevento al 17′: Lucioni stende Forte che lo aveva superato con una finta di corpo. Ammonizione per il difensore. Dal dischetto l’attaccante calcia centralmente e spreca incredibilmente l’ occasione del vantaggio. Ospiti che fanno girare bene il pallone.

Nel momento migliore del Frosinone, che al 32′ aveva spedito alto un colpo di testa di Rohden, è il Benevento a passare in vantaggio con un colpo di testa dello “squalo” Forte, bravo, al 35′, a girare a rete un cross di Masciangelo. Annullato un gol gli ospiti per una posizione di fuorigioco. A nulla vale l’ esultanza di Garritano. Concessi tre minuti di recupero nei quali il Benevento raddoppia con il suo “squalo” Forte: il rinvio di Kone arriva alla punta che mette in rete da buona posizione. Il  Var, però, richiama l’ arbitro che annulla la rete. Gara divertente, che vede la Strega chiudere questa prima frazione in vantaggio.

Al 56′ il Frosinone protesta per un contatto in area tra Viviani e Garritano ma l’ arbitro fa giocare e concede la rimessa dal fondo. Pari del Frosinone al 59′: Rohdén serve Garritano che è freddo davanti a Paleari e sigla l’1-1. Dura poco la gioia dei ciociari perché Forte, sempre lui, riporta di nuovo il Benevento in vantaggio al 61′: conclusione di La Gumina e lo “squalo” si avventa sulla respinta del portiere per siglare il 2-1.

Cambi per il Benevento: al 64′ entrano Tello e Foulon al posto di Acampora e Masciangelo. Risponde il Frosinone che, al 69′, fa entrare forze fresche nel tentativo di pareggiarla: dentro Lulic, Ciervo e Mulattieri per Boloca, Rohdén e Caso. Annullata una rete a Garritano al 74′. E’ la volta di Imrpota che rileva Letizia al 77′. Ammonito Cotali nel Frosinone per una trattenuta su Karic. All’ 81′ Grosso getta nella mischia Bocic per Oyono.

Annullato un gol a La Gumina all’ 83′ per un fuorigioco di Tello. Un minuto dopo, un fallo tattico, costa l’ammonizione al colombiano.  Nel Benevento entra anche il nuovo acquisto Ciano: l’ex Frosinone rileva La Gumina all’ 85′. Risponde Grosso e richiama in panchina Moro per dare spazio a Borrelli. Giallo per Foulon che commette fallo su Lucioni all’ 87′. Miracolo di Paleari all’ 88′ che respinge una conclusione di Borrelli. L’ arbitro concede cinque minuti di recupero nei quali viene ammonito Garritano. Preziosa vittoria della Strega.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.