ANTEPRIMA PARTITA NAPOLI vs LECCE – Nuovamente in 40mila sugli spalti del Maradona

Domai sera al Maradona, per il primo turno infrasettimanale di campionato, valido per la quarta giornata, si sfideranno Napoli e Lecce. Attualmente gli azzurri guidano la classifica con sette punti, assieme ad altre cinque formazioni tra cui la sorpresa Torino. La partita risulta, da sempre, assai sentita da tutte e due  le tifoserie. Anche stavolta sugli spalti di Fuorigrotta si conteranno 40 mila spettatori che si attendono il ritorno al successo dei loro beniamini, dopo il pari di Firenze. Dal canto loro i salentini proveranno a schiodarsi da quel solo punticino finora conquistato, anche se il pronostico è tutto a favore dei padroni di casa. La squadra del tecnico della provincia fiorentina ha messo in mostra una difesa ben solida, malgrado la partenza  di un mostro sacro come Koulibaly,  difatti Meret  non subisce gol dalla prima giornata contro l’Hellas Verona., dopodichè due match con la porta inviolata. Per quanto concerne la formazione che scenderà in campo, domani, Spalletti probabilmente opterà per qualche cambio, potrebbe, per esempio scegliere di far partire dal primo minuto Matteo Politano in luogo di un evanescente Lozano, capace di mangiarsi letteralmente una rete che sembrava fatta, contro la Viola., poi possibile l’esordio ufficiale come titolari di Raspadori e Olivera per far rifiatare Zielinsky e Mario Rui in vista delle tante partite ravvicinate. L’ex Barone, allenatore del Lecce, manterrà il modulo 4/3/3, a specchio con gli azzurri., affidandosi a  Falcone tra i pali , davanti al quale Gendrey, Pongračić , Baschirotto e Gallo. Per la mediana ci sarà  il trio  Bistrović , Hjulmand e Askildsen,  infine in spazio al tridente composto da  Strefezza, Ceesay Di Francesco. Ecco quindi le due possibili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka, Politano; Raspadori, Osimhen, Kvaratskhelia.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Pongračić , Baschirotto, Gallo; Bistrović , Hjulmand, Askildsen; Strefezza, Ceesay, Di Francesco.

Andiamo, ora, ai numeri di Napoli – Lecce; tra serie A, B e Coppa Italia, azzurri e giallorossi si sono incontrati in 33 partite, con un bilancio di 14 vittorie a 7 per il Napoli, mentre si contano 12 risultati di parità. Tuttavia i partenopei non battono, in casa, i salentini dal campionato 2011/12, quando si imposero per 4 a 2, più recente invece l’ultimo successo degli ospiti in Campania: era, infatti ,il 9 febbraio 2020 allorchè i pugliesi vinsero per 3 a 2.

 

Commenti