Champions League- La notte affascinante di Napoli vs Liverpool, Maradona sold out

Ci siamo, tra poche ore il Napoli farà ritorno nella prestigiosa competizione continentale della Champions League, dopo due anni di assenza e lo fa in una notte da brividi, contro la squadra vicecampione d’Europa, ovvero il Liverpool di Klopp.  Gli azzurri di Spalletti, sicuramente, saranno emozionati ma non avranno alcun timore nell’affrontare una compagine tanto blasonata che annovera tra le sue fila il fior fiore dei campioni. Pur non avendo grande esperienza in questa manifestazione, i partenopei, forti del calore e del tifo dei 50mila sugli spalti dello Stadio Diego Armando Maradona, scenderanno sul terreno di gioco con coraggio, personalità e voglia di dimostrare il loro valore. Del resto il Liverpool è un cliente affezionato del Napoli, avendolo incontrato più volte negli ultimi anni. Il bilancio dei match è in perfetta parità con due vittorie per parte e due pareggi. Recentemente gli azzurri, all’epoca guidati da Ancelotti, si imposero, a Fuorigrotta, per 2 a 0. Un risultato di buon auspicio per questa affascinante notte di calcio. Il neo capitano Giovanni Di Lorenzo, nella conferenza stampa della vigilia del big match, ha dichiarato che l’obiettivo  è quello, innanzitutto di fare una grande partita, contro i britannici e poi di cercare di superare il girone eliminatorio, giocando senza eccessive pressioni, gara per gara. Scalpita per essere in campo Victor Osimhen, alle prese con un fastidioso risentimento muscolare all’adduttore destro che lo ha tenuto a riposo, ultimamente. Oggi lo staff medico darà il suo responso sulle condizioni dell’attaccante nigeriano e vedremo se il tecnico toscano deciderà di impiegarlo o meno. Nel caso di forfait, Spalletti ha pronte due soluzioni: Raspadori nelle vesti di falso nueve, oppure Simeone prima punta. Considerando che i tempo sono strettissimi, è molto probabile che a sostituire Osimhen sarà proprio l‘ex Verona. Ovviamente al momento sono soltanto delle ipotesi, tutto dipenderà dalla situazione fisica del nigeriano e dalla sua volontà di non mancare ad un appuntamento tanto importante. 

Commenti