Il Benevento cade in casa sotto i colpi di Lapadula e Luvumbo: Strega sfortunata

Scontro ad alta quota tra il Benevento di Fabio Caserta e il Cagliari di Liverani. incontro valido per la 5^ giornata del campionato di serie B. Nel Cagliari ci sono ex di lusso come Lapadula e Viola, ma la Strega vuole fare la sua bella figura e ha i mezzi per poter impensierire gli avversari. Ecco le formazioni iniziali che i rispettivi allenatori manderanno in campo.

Il Cagliari si schiera con Radunovic in porta e Zappa, Goldaniga, Altare, Obert in difesa. Linea mediana con  Viola, Makoumbou, Rog. In attacco Nandez, Lapadula, Mancosu.

Risponde il Benevento con Paleari tra i pali, Capellini, Glik, Veseli a formare il terzetto difensivo. Centrocampo con  Improta, Karic, Acampora, Koutsoupias, Mascianngelo. In attacco spazio alla coppia La Gumina, Forte.

Da sottolineare la splendida coreografia per festeggiare i 93 anni di nascita del Benevento.

Arbitra il signor Gianluca Aureliano della sezione di Bologna

La gara

Al 2′ è il Benevento che si rende pericoloso con un tiro di Acampora che costringe Radunovic a togliere dall’ incrocio dei pali un pallone insidioso. Immediata la replica del Cagliari al 5′ con un taglio di Mancosu per l’ ex Lapadula, il quale non arriva per poco sul pallone e Paleari può bloccare. Il Benevento protesta per un tocco di mano da parte di Rog che intercetta un cross di Improta. Arriva anche il consulto del Var ma nulla di fatto. Ammonizione per Karic al 19′, reo di un fallo su Viola. Stessa sorte anche per Masciangelo al 25′, che ferma fallosamente Nandez. Ancora un giallo per il cagliaritano Obert al 30′. Il difensore commette fallo su Improta. Gara piuttosto bloccata dopo un promettente inizio. La prima frazione termina dopo tre minuti di recupero. Pochissime emozioni in una gara molto frammentata.

Ci prova l’ ex Viola sugli sviluppi di un calcio di punizione al 48′ ma il pallone esce di poco. Grossa chance per il Benevento al 51′: tiro da posizione angolata di Forte e il portiere respinge d’istinto con la spalla. Vantaggio del Cagliari al 54′ con Lapadula, pronto ad approfittare di una verticalizzazione di Mancosu e battere Paleari da distanza ravvicinata. Espulso Obert per il Cagliari al 58′: fallo su Acampora e scatta il secondo giallo che gli fa guadagnare in anticipo la via degli spogliatoi.

Al 61′ prova la conclusione Improta dai 25 metri e il portiere del Cagliari devia il pallone sulla traversa. Un minuto dopo, sugli sviluppi di un corner, Karic apre il piattone e va vicinissimo al pari. Al 76′ angolo di Ciano ma Forte non riesce a trovare la giusta deviazione e il pallone termina a fondo campo. Ancora Benevento che potrebbe pareggiare all’ 81′: Forte schiaccia di testa su cross di Foulon e il pallone batte a terra violentemente prima di sfiorare la traversa. Radunovic tira un sospiro di sollievo. Raddoppio cagliaritano con Lavumbo che scatta sul filo del fuorigioco e batte Paleari all’ 83′. L’ arbitro annulla per fuorigioco ma su check del Var convalida.

Sfortunato Forte che colpisce la traversa all’88’ sugli sviluppi di un angolo. Successivamente Glik non riesce a ribadire il pallone in rete. Concessi sette minuti di recupero. Giallo per Foulon al 90′ che commette fallo su Luvumbo. Ne fa le spese anche Zappa per il Cagliari, che al 92′ sgambetta Schiattarella. Termina il match che si accende nella ripresa. Benevento sfortunato in alcune occasioni. I tre punti vanno agli uomini di Liverani.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.