Gli interventi di Giordano Signorelli, Marcello Chirico e Raffaello Lapadula a “1 Football Club”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Giordano Signorelli, direttore del portale CalcioUdinese.it. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Giudizio sullavvio di stagione dell’Udinese? “Le quattro vittorie consecutive sono una lieta sorpresa per questa squadra, soprattutto dopo i tanti cambiamenti in panchina degli.ultimi anni. Mister Sottil ha trovato subito una quadra, mi auguro possa continuare lungo questa scia”. Che partita ti aspetti con l’Inter? Quali sono le probabili formazioni? “Mi aspetto una partita aperta, forse anche un colpo dei bianconeri. Sottil confermerà Silvestri tra i pali e il consueto trio difensivo. Nuytinck dovrebbe essere il preferito in difesa. Possibile partenza di Samardzic a centrocampo, in avanti la coppia Beto-Deulofeu”. Quanto è stata importante la permanenza di Deulofeu? “È un calciatore fondamentale per l’Udinese, perché può offrire un apporto rilevante al club bianconero. Dà imprevedibilità alla manovra di gioco della squadra, anche se gli manca ancora il gol”. Sottil può aprire un ciclo? “È un’ipotesi possibile. Ci sono tanti calciatori giovani in questa rosa, l’Udinese guarda spesso al futuro. Se Sottil dovesse svolgere un ottimo operato in questa stagione, si aprirebbe sicuramente un ciclo”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Marcello Chirico, direttore del portale IlBiancomero.com. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Pensieri sugli ultimi giorni della Juve? “La situazione si aggrava di ora in ora. I bianconeri avrebbe dovuto vincere con la Salernitana. È una squadra ancora ‘virtuale’ a detta di Max, la controprova, però, è la gara con il Benfica. La squadra è peggiorata rispetto all’anno scorso, ma la responsabilità non è soltanto di Allegri, le colpe vannk divise con la società”. Quali saranno le scelte del tecnico per la sfida con il Monza? “Le decisioni sono condizionate dai tanti infortuni dei calciatori. Si spera di recuperare Di Maria, anche perché è un giocatore che fa la differenza, può offrire tanta vivacità. Se il club non dovesse vincere, la situazione sarebbe clamorosa. La Juve comunque non ha le possibilità economiche di sostituire Allegri, la soluzione sarebbe rappresentata dalle dimissioni dell’allenatore. Vlahovic, inoltre, è un ottimo attaccante, non sta trovando il modo congeniale del suo gioco”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Raffaello Lapadula, giornalista del portale di informazione di calcio “Calcioinpillole”. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Cosa ti aspetti da Roma-Atalanta? “Dopo le prestazioni deludenti con il Ludogorets e l’Udinese, i giallorossi hanno ritrovato due vittorie consecutive. Sarà una gara complicata per gli uomini di Mourinho, anche se quest’ultimi hanno ritrovano fiducia. La Roma, inoltre, ha recuperato Zaniolo e può contare su un Dybala al top della condizione. Si preannuncia una sfida equilibrata”. Quali sono le probabili formazioni? “La probabile formazione della Roma è quella lanciata da Mou nell’ultimo turno di campionato, l’unico ballottaggio resta tra Celik e Karsdorp sulla corsia di destra. In casa Atalanta, si è infortunato Zappacosta. In attacco il dubbio di Gasperini riguarda la scelta tra Muriel e Hojlund”.

Commenti